AGENZIA PER LA SARDEGNA

 

Notiziario della Sardegna

Pari esterno per Juve e Lazio, vincono Roma e Fiorentina

SardiniaPost - 6 ore 32 min fa

PALERMO (ITALPRESS) – Pari in trasferta per Juve e Lazio contro Sassuolo (3-3) e Udinese (0-0), con l’Inter può approfittarne domani per portarsi al secondo posto solitario, mentre vincono Roma e Fiorentina che battono Verona (2-1) e Lecce (0-3). Bianconeri intanto a +7 sull’Atalanta. Una rete di Danilo in avvio di match sembra spianare la strada ai bianconeri di Sarri che già al 12′ si trovano avanti di due reti grazie al raddoppio di Higuain. Ma il Sassuolo conferma il buon momento e riapre il match con Djuricic nel primo tempo, poi nella ripresa prima pareggia con Berardi e poi passa con Caputo. Tocca ad Alex Sandro rimettere tutto e definitivamente in parità: per i bianconeri appena due punti in tre gare. Dopo tre sconfitte di fila, la Lazio non riesce ad andare oltre il pari a reti bianche in casa dell’Udinese che però non fa sorridere nessuno. L’Udinese, a quota 36, naviga ancora in acque burrascose ma comunque a più 7 sulla salvezza. La Lazio, a 69 punti, si vede scavalcare dall’Atalanta e scivola al 3° posto, rischiando pure il sorpasso dell’Inter. La Roma supera il Verona e difende il quinto posto. La squadra di Fonseca passa su rigore grazie alla trasformazione di Veretout. Juric viene espulso ma prosegue a incitare la squadra dalla tribuna, ma non può evitare il raddoppio romanista in chiusura di tempo con Dzeko. La Fiorentina vince nettamente a Lecce e si mette quasi in salvo lasciando i salentini al terz’ultimo posto con 10 punti di distanza. Gara senza storia fin dall’inizio con la rete di Chiesa, il rigore fallito da Pulgar e le reti sul finire di primo tempo di Ghezzal e Cutrone.(ITALPRESS).

L'articolo Pari esterno per Juve e Lazio, vincono Roma e Fiorentina proviene da Sardiniapost.it.

Maltempo: Comune Palermo, ‘al momento nessuna vittima né dispersi segnalati’

SardiniaPost - 6 ore 37 min fa

Palermo, 15 lug. (Adnkronos) – “Al momento nessuna vittima né segnalati dispersi”. Lo rende noto il Comune di Palermo. “Fino ad ora tutti i proprietari delle vetture sommerse rintracciati o presso le proprie abitazioni o, in un solo caso, al Pronto soccorso. In corso verifiche, tramite le targhe dei veicoli, per rintracciare proprietari di tre auto”, dice il Comune.

L'articolo Maltempo: Comune Palermo, ‘al momento nessuna vittima né dispersi segnalati’ proviene da Sardiniapost.it.

Pari Napoli, Milan vince ed è 6°, Samp tris sul Cagliari

SardiniaPost - Mer, 15/07/2020 - 22:34

PALERMO (ITALPRESS) – Il Milan batte il Parma, il Napoli pareggia a Bologna e i rossoneri raggiungono i partenopei al 6° posto con 53 punti, mentre la Sampdoria supera anche il Cagliari e fa un ulteriore balzo verso la salvezza. Una rete di Manolas illude i partenopei, raggiunti nella ripresa da Barrow dopo che quella di Palacio era stata annullata dal Var per fuorigioco. Come contro la Juve, il Milan va sotto con il Parma per via della rete sul finire di primo tempo dell’ex Kucka, ma nella ripresa la squadra di Pioli l’ha ribaltata. Prima il pareggio di Kessie con un destro improvviso dal limite, poco dopo il sorpasso grazie a capitan Romagnoli di testa. Quarta vittoria nelle ultime cinque per la Sampdoria di Ranieri. Vittima di turno il Cagliari di Zenga, privo di Nainggolan. In avvio è Gabbiadini a tracciare la strada, poi sale in cattedra il giovane Bonazzoli che spinge i blucerchiati con una doppietta.(ITALPRESS).

L'articolo Pari Napoli, Milan vince ed è 6°, Samp tris sul Cagliari proviene da Sardiniapost.it.

Fca-Psa, la holding si chiamerà Stellantis

SardiniaPost - Mer, 15/07/2020 - 21:49

TORINO (ITALPRESS) – La nuova holding tra Fca e Psa si chiamerà Stellantis.Il nome deriva dal verbo latino “stello” che significa “essere illuminato di stelle”. “Trae ispirazione da questo nuovo e ambizioso allineamento di marchi automobilistici leggendari e forti culture aziendali che, unendosi, sono in procinto di creare uno dei nuovi leader nella prossima era della mobilità, preservando al contempo sia il valore eccezionale dell’insieme sia i valori delle singole parti costituenti” si legge in una nota. Stellantis “unirà la dimensione di un gruppo veramente globale con una straordinaria ampiezza e profondità di talento, know-how e risorse per fornire le soluzioni di mobilità sostenibile dei prossimi decenni”. Le origini latine del nome rendono omaggio alla lunga e importante storia delle due società fondatrici mentre l’evocazione dell’astronomia richiama lo spirito di ottimismo, energia e rinnovamento alla base di questa unione che cambierà il settore automotive. Il processo di identificazione del nuovo nome è iniziato subito dopo l’annuncio del Combination Agreement e il senior management di entrambe le società è stato attivamente coinvolto durante l’intero processo, supportato da Publicis Group. Il nome verrà utilizzato esclusivamente a livello di Gruppo, come Corporate Brand.Il prossimo passo nel processo sarà la presentazione di un logo che, con il nome, definirà l’identità del nuovo Gruppo. I nomi e i loghi preesistenti dei singoli marchi costitutivi del Gruppo rimarranno invariati. (ITALPRESS).

L'articolo Fca-Psa, la holding si chiamerà Stellantis proviene da Sardiniapost.it.

Bomba d’acqua su Palermo, due morti

SardiniaPost - Mer, 15/07/2020 - 21:34

PALERMO (ITALPRESS) – Un violento nubifragio ha fatto due morti oggi a Palermo. Nel capoluogo siciliano sono caduti fino a 125 millimetri di pioggia. Un record per questo periodo. Le vittime sarebbero rimaste intrappolate nella loro auto, travolta dall’acqua.Molti sottopassi sono finiti sott’acqua così come anche numerose strade: tantissime le auto sommerse con gli automobilisti costretti a nuotare per mettersi in salvo. Il traffico è rimasto paralizzato su diverse arterie intorno e dentro la città.Il maltempo non ha risparmiato neanche la provincia.Rovesci e temporali di forte intensità hanno colpito Catania e provincia, sebbene non paragonabili a quelli di Palermo, con punte di oltre 20-30mm.Temporali anche su Madonie, Nebrodi, messinese tirrenico ed ennese.(ITALPRESS).

L'articolo Bomba d’acqua su Palermo, due morti proviene da Sardiniapost.it.

Fumo nero dalle ciminiere della Saras, ambientalisti davanti allo stabilimento

SardiniaPost - Mer, 15/07/2020 - 20:59

Manifestazione ambientalista davanti ai cancelli della Saras questo pomeriggio a Sarroch. In prima fila Sardegna Pulita, Donne ambiente Sardegna e Usb: oltre ai soliti striscioni e bandiere esposte le foto scattate nei giorni scorsi con i fumi che uscivano dalle ciminiere. “Si sono visti sino a Cagliari. L’odore si sentiva anche lontano da Sarroch. – ha detto Lidia Frailis di Donne ambiente Sardegna – È ora di dire basta e di fare chiarezza. Per questo chiediamo una volta per tutte l’istituzione del registro dei tumori anche nel sud Sardegna. Questi fumi – ha detto indicando le foto- non ci devono più essere, in nome della sicurezza e della salute”.


Nei giorni scorsi la Sarlux aveva confermato al comune di Sarroch un blackout nel collegamento alla rete elettrica nazionale seguito poi dal riavvio degli impianti. Ma l’azienda aveva garantito: nessun problema per persone e ambiente. Gli ecologisti, tra loro anche Angelo Cremone, oggi hanno voluto rimarcare il problema con il presidio e con un video denuncia. Nel frattempo sulla rete si è scatenato un imponente invio di e-mail. “Come persone preoccupate per la salute della cittadinanza – si legge nel testo inviato ad azienda, Regione e stampa – e per la trasparenza amministrativa dei processi industriali in Sardegna, chiediamo all’impresa di fornire i valori delle emissioni dal 10 luglio ad oggi. Chiediamo agli enti di controllo di rendere noti alla cittadinanza gli esiti dell’attività di vigilanza”. La lettera si conclude con un appello ai politici “per promuovere politiche attive per assicurare la tutela della salute dei cittadini e dell’ambiente”.

L'articolo Fumo nero dalle ciminiere della Saras, ambientalisti davanti allo stabilimento proviene da Sardiniapost.it.

Imprese artigiane, 15 milioni da Giunta. “Ora serve che i fondi arrivino in fretta”

SardiniaPost - Mer, 15/07/2020 - 20:49

Saranno 15 i milioni di euro che le 35mila imprese artigiane della Sardegna avranno a disposizione per questo 2020, per crescere, investire e rafforzarsi. Lo stanziamento è stato deciso dalla Giunta Regionale, su indicazione dell’assessore all’Artigianato, Gianni Chessa, che ha raccolto l’appello e i suggerimenti di Confartigianato Sardegna. “Aspettavamo da tempo un segnale di attenzione verso il comparto – commentano Antonio Matzutzi e Daniele Serra, presidente e segretario di Confartigianato imprese Sardegna – e questo impegno dell’esecutivo non è frutto del caso ma è il risultato di una continua interlocuzione tra politica e imprese, mai interrotta neanche in questi mesi di lockdown“.

“Se il primo passo, politico, è stato fatto, ora chiediamo che questi fondi possano essere il più celermente possibile, messi a disposizione del sistema artigiano – continuano Matzutzi e Serra-. Per questo è necessario, e urgente, un impegno straordinario agli Assessorati competenti affinché le regole per il loro utilizzo vengano scritte il più rapidamente possibile”.

L'articolo Imprese artigiane, 15 milioni da Giunta. “Ora serve che i fondi arrivino in fretta” proviene da Sardiniapost.it.

Franco Anelli confermato rettore dell’Università Cattolica

SardiniaPost - Mer, 15/07/2020 - 20:48

MILANO (ITALPRESS) – Il Consiglio di Amministrazione dell’Università Cattolica del Sacro Cuore ha confermato all’unanimità il professor Franco Anelli rettore dell’Ateneo per il prossimo quadriennio 2020/21-2023/24.La decisione del Consiglio di Amministrazione giunge dopo che, mercoledì 10 giugno, i docenti della Cattolica si erano ampiamente espressi a favore della riconferma del professor Anelli, designato da tutte le dodici Facoltà dell’Ateneo.Il professor Anelli, che si accinge a guidare per il terzo mandato consecutivo l’Università Cattolica alla vigilia del Centenario della sua fondazione avvenuta nel 1921, dopo la nomina ha ringraziato il Consiglio di Amministrazione e tutti coloro che lo hanno sostenuto.Anelli, 57 anni, ordinario di Istituzioni di Diritto privato presso la facoltà di Giurisprudenza dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, è l’ottavo Rettore nella storia dell’Ateneo. Prima di lui hanno ricoperto l’incarico il fondatore Padre Agostino Gemelli (1921-1959), Francesco Vito (1959-1965), Ezio Franceschini (1965-1968), Giuseppe Lazzati (1968-1983), Adriano Bausola (1983-1998), Sergio Zaninelli (1998-2002), Lorenzo Ornaghi (2002 -2012).Già Prorettore vicario dal 2010 al 2012, Franco Anelli è Rettore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore dal 1° gennaio 2013. Laureatosi in Giurisprudenza nello stesso Ateneo (1986), dopo il dottorato di ricerca, è divenuto nel 1993 professore associato di Istituzioni di Diritto privato nella facoltà di Economia e Commercio. Dal 1996 professore straordinario. Nel 1997 si è trasferito alla facoltà di Giurisprudenza dell’Università Cattolica, dove è ordinario di Istituzioni di Diritto privato. E’ tra i componenti del Consiglio di Amministrazione di “Avvenire Nuova Editoriale Italiana SpA”.(ITALPRESS).

L'articolo Franco Anelli confermato rettore dell’Università Cattolica proviene da Sardiniapost.it.

Ancora incendi in tutta la Sardegna: sedici roghi, due spenti con elicotteri

SardiniaPost - Mer, 15/07/2020 - 20:31

Sono 16 gli incendi scoppiati in Sardegna oggi, due dei quali hanno richiesto l’intervento degli elicotteri del Corpo forestale. Il primo vasto rogo è divampato in agro di Pozzomaggiore, in località Funtana Abbaia, dove sono intervenuti due elicotteri provenienti dalla base di Anela e di Bosa. Le operazioni di spegnimento sono state dirette dal Corpo forestale della Stazione di Bonorva. Nel comune di Bottida, in località “Nuraghe sa Corona”, è intervenuto l’elicottero proveniente dalla base del Corpo forestale di Anela. Le operazioni di spegnimento sono state coordinate dal Corpo forestale della Stazione di Bono

L'articolo Ancora incendi in tutta la Sardegna: sedici roghi, due spenti con elicotteri proviene da Sardiniapost.it.

Spadafora “Olimpiadi Milano-Cortina saranno straordinarie”

SardiniaPost - Mer, 15/07/2020 - 20:18

ROMA (ITALPRESS) – “E’ stato il primo incontro con altri ministri e con i vertici della Fondazione Milano-Cortina 2026: saranno Olimpiadi straordinarie. Oggi ci sono stati presentati 34 progetti che coinvolgeranno tutta l’Italia: insomma non sarà soltanto un’Olimpiade dello sport, ma anche della cultura, della moda, del design e soprattutto con un grande sguardo rivolto ai giovani e al sociale”. Lo ha dichiarato il ministro per le politiche giovanili e lo sport Vincenzo Spadafora al termine del tavolo interministeriale Milano-Cortina 2026 organizzato presso la Biblioteca Chigiana di Palazzo Chigi. Un incontro durato circa un’ora al quale hanno preso parte anche il ministro per i beni e le attività culturali Dario Franceschini, il ministro delle infrastrutture e dei trasporti Paola De Micheli; il ministro dell’istruzione Lucia Azzolina, il ministro dell’università e della ricerca Gaetano Manfredi, il Ceo della Fondazione Milano-Cortina 2026 Vincenzo Novari e il presidente Giovanni Malagò. “L’incontro è andato molto bene, non ci sono criticità, tutti i ministri stanno facendo la propria parte per creare questi progetti – ha spiegato Spadafora – Ora dobbiamo soltanto correre perchè questi mesi di stop non ci hanno aiutato. E’ vero che i Giochi sono nel 2026, ma vanno organizzati in anticipo: mi sembra che il Ceo Novari, il presidente Malagò e tutta la Fondazione siano assolutamente pronti e motivati per questa sfida. Abbiamo tutto il tempo davanti per fare un lavoro di programmazione che ci consenta di rispettare i piani previsti, anche dal punto di vista economico. La ministra De Micheli sta accelerando moltissimo anche sulla costituzione della società che consentirà di fare opere pubbliche e infrastrutturali importantissime che saranno sicuramente utili per le Olimpiadi e resteranno in eredità ai cittadini italiani”.(ITALPRESS).

L'articolo Spadafora “Olimpiadi Milano-Cortina saranno straordinarie” proviene da Sardiniapost.it.

Servizi sanitari in Gallura al collasso: flash mob e presidi davanti agli ospedali

SardiniaPost - Mer, 15/07/2020 - 20:10

La Gallura alza il livello nella lotta a difesa dei servizi sanitari. Ieri il consiglio comunale di Olbia ha messo a nudo i problemi del comparto, con i primari degli ospedali a testimoniare le difficoltà quotidiane, da oggi è attivo un presidio permanente davanti all’ospedale Giovanni Paolo II di Olbia mentre un flash mob davanti agli ospedali di Olbia, Tempio e La Maddalena. “Abbiamo bisogno di risposte immediate sulla sanità in Gallura, il diritto alla salute deve essere uguale per tutti i cittadini e per tutti i territori, chiediamo che si proceda quanto prima all’assunzione del personale per porre fine a questa drammatica situazione, confermata peraltro di medici”, dice il sindaco di Olbia, Settimo Nizzi, partecipando al presidio “avamposto sanitario gallurese”, vi si alterneranno, a oltranza, i vari esponenti istituzionali e politici del territorio, finché da Cagliari non arriveranno risposte concrete alle rivendicazioni territoriali. Stasera la manifestazione senza colore politico triplica e va in scena, oltreché Olbia, anche a Tempio e La Maddalena. Nel frattempo l’Ats respinge le accuse di disservizi nelle strutture sanitarie della Gallura. “Si sono sempre garantiti i livelli essenziali di assistenza in tutto il territorio della Gallura – dice l’Ats – l’Area socio sanitaria locale di Olbia ha sempre avuto un ruolo centrale all’interno dei processi di programmazione sanitaria regionale”.

L'articolo Servizi sanitari in Gallura al collasso: flash mob e presidi davanti agli ospedali proviene da Sardiniapost.it.

Coronavirus, risalgono i contagi, in flessione i decessi

SardiniaPost - Mer, 15/07/2020 - 20:03

ROMA (ITALPRESS) – Risale in Italia il numero dei nuovi casi di coronavirus. Secondo i dati contenuti nel bollettino del Ministero della Salute, sono 163 i nuovi contagiati (ieri erano 114). Il numero totale, da inizio pandemia, sale quindi a 243.506. In leggero calo i decessi: nelle ultime 24 ore sono stati 13, contro i 17 di ieri, portando il numero complessivo a un soffio dalla soglia dei 35 mila. In crescita i guariti, 575 rispetto a ieri: il totale conta 196.016. Per quanto riguarda gli attualmente positivi sono 12.493, con una riduzione nelle ultime 24 ore di 426. In aumento di 20 i ricoverati: oggi sono 797, 57 dei quali si trovano in terapia intensiva (3 in meno rispetto a ieri). Infine in calo coloro che si trovano in isolamento: in tutto sono 11.639, -443 rispetto a ieri.(ITALPRESS).

L'articolo Coronavirus, risalgono i contagi, in flessione i decessi proviene da Sardiniapost.it.

Omicidio di Alghero, parla il condannato: “Era un amico, non volevo ucciderlo”

SardiniaPost - Mer, 15/07/2020 - 19:44

“Era un mio amico, non volevo ucciderlo”. È iniziata così la mattinata nell’aula 2 del Tribunale di Sassari, allestita per ospitare il processo a porte chiuse celebrato con rito abbreviato davanti al gup Michele Contini a carico di Lukas Saba, il 19enne accusato di omicidio volontario per la morte del suo amico e coetaneo Alberto Melone, ferito mortalmente da un colpo di pistola la sera del 5 aprile 2019 in un appartamento in piazza del Teatro. Lukas Saba, che da sei mesi è affidato alla comunità “S’Aspru” di Siligo, legge poche righe tra le lacrime. “Sono addolorato”, dice tra l’altro.

Poco prima il suo avvocato, Gabriele Satta, aveva prodotto una dichiarazione di padre Salvatore Morittu, fondatore della comunità di Siligo dove Lukas cerca la pace e una nuova strada da cui riprendere. Ma niente è servito per limitare il peso della condanna decisa dal gup poco dopo le 14. Omicidio volontario, porto illegale della pistola, riconoscimento del vizio parziale di mente, nessuna attenuante generica, ammissione dell’aggravante di futili motivi: considerata la riduzione di pena col rito abbreviato, il totale fa 15 anni e 4 mesi di detenzione, l’interdizione dai pubblici uffici per la durata della pena, quella perpetua da incarichi elettivi, più una provvisionale da 100mila euro ciascuno per i genitori della vittima, Antonello e Mariella Melone, costituiti parte civile con gli avvocati Francesco Carboni, Nicola Satta e Gavinuccia Arca. Madre e padre di Alberto erano in aula. Hanno ascoltato la discussione e la sentenza tra le lacrime. Da un anno e mezzo chiedevano verità e chiarezza su quanto successo quel venerdì sera.

L'articolo Omicidio di Alghero, parla il condannato: “Era un amico, non volevo ucciderlo” proviene da Sardiniapost.it.

Obiettivo Terra 2020, scatti per sostenere le bellezze dell’Italia

SardiniaPost - Mer, 15/07/2020 - 19:18

ROMA (ITALPRESS) – E’ Samuele Parentella il vincitore della 11a edizione di “Obiettivo Terra” 2020, il concorso fotografico dedicato alle bellezze e alle peculiarità delle Aree Protette d’Italia, promosso dalla Fondazione UniVerde e dalla Società Geografica Italiana Onlus, per celebrare la 50esima Giornata Mondiale della Terra (22 aprile). La foto vincitrice ritrae un martin pescatore che, a pelo d’acqua, stringe nel becco una piccola preda, immortalato nella Riserva Naturale della Palude di San Genuario (Piemonte).Al secondo posto si è classificata la foto della Riserva naturale Isole dello Stagnone di Marsala (Sicilia) immortalata al tramonto, scattata da Daniele Giurintano e vincitrice della Menzione Area Costiera. Al terzo posto, a pari merito, la foto della murena sui fondali del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano (Toscana), di Alessandro Giannaccini, vincitrice della Menzione Animali, e lo scatto di Stefano Pannucci nel Parco Fluviale dell’Alcantara (Sicilia), una veduta dall’alto della foce del fiume, vincitrice della Menzione Fiumi e Laghi.Sostenere le aree protette italiane, valorizzare e promuovere il patrimonio ambientale, il paesaggio, i borghi, le tradizioni enogastronomiche, agricole, artigianali, storico- culturali, con uno scatto. Questi gli obiettivi del concorso fotografico. La premiazione si è svolta a Roma alla presenza di molte autorità istituzionali.”Il successo di questo concorso deriva dalla bellezza della nostra natura, dalla grande ricchezza dei nostri parchi naturali, l’Italia ha la fortuna di essere il paese leader di biodiversità in Europa”, ha detto Alfonso Pecoraro Scanio, presidente della Fondazione UniVerde “l’Italia ha il record di biodiversità, abbiamo una ricchezza enorme, una bellezza che va dalle Alpi a Pantelleria che ha una varietà di ecositemi unica”. Per il presidente di Univerde si deve “promuovere il turismo sostenibile proprio attraverso il recupero di bellezze che noi sottovalutiamo. Abbiamo icone naturali da valorizzare, il nostro sforzo in questi anni è andato su questa direzione, la bellezza naturale è una bellezza da ammirare. L’obiettivo della nostra iniziativa è sostenere la bellezza del paese”.Tema fondamentale oggi, quello della sostenibilità ambientale, anche e soprattutto per le grandi città: “Un concorso prestigioso, la partecipazione dal mondo ambientalista, delle istituzioni lo rendono un unicum, si deve continuare a proteggere e tutelare ancora di più l’ambiente. Questa è l’unica casa che abbiamo e la dobbiamo proteggere, oggi dopo il Covid, temi che non erano nell’agenda quotidiana, sono parte importante della nostra vita, temi legati alla sostenibilità ambientale”, ha detto la sindaca di Roma, Virginia Raggi.Nel corso della cerimonia di premiazione, il presidente di UniVerde, ha consegnato una targa al ministro per gli Affari Regionali, Francesco Boccia, per il suo impegno a difesa dell’ambiente: “raramente siamo stati all’altezza della bellezza della natura, negli anni che abbiamo alle spalle l’attenzione alla qualità della vita è aumentata ma non è ancora abbastanza” ha commentato “un giorno l’anno dovremmo dire anzichè parlare di Pil parliamo di benessere, di qualità della vita, ogni anno il parlamento dovrebbe fare un bilancio sulla situazione della qualità della vita degli italiani ma ci stiamo riuscendo solo parzialmente, discussione che deve diventare pubblica non per pochi addetti ai lavori”.L’edizione 2020 di “Obiettivo Terra” ha ricevuto il patrocinio morale di Senato della Repubblica, Camera dei Deputati, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo; Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Comune di Roma,Federparchi, Federculture e di tutti i Parchi Nazionali d’Italia, con l’adesione del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera.Media Partner dell’edizione 2020 sono Fanpage, Lifegate, Italpress, TeleAmbiente, Trekking.it, GreenStyle eEco in Città. Partner Tecnici: Youthquake, Aracne editrice, Pianeta Foresty, Pixcube.it e Opera2030.(ITALPRESS).

L'articolo Obiettivo Terra 2020, scatti per sostenere le bellezze dell’Italia proviene da Sardiniapost.it.

Coronavirus, tra i “Grandi” di Santa Croce anche medici e infermieri

SardiniaPost - Mer, 15/07/2020 - 19:03

FIRENZE (ITALPRESS) – Medici e infermieri, eroi contemporanei ai tempi del Covid-19, avranno uno spazio speciale tra i Grandi di Santa Croce, luogo della memoria collettiva del Paese. L’annuncio è stato dato questa mattina dall’Opera di Santa Croce con la Comunità dei Frati Minori Conventuali, il Fondo Edifici di Culto (Fec), il Comune di Firenze, la Federazione Nazionale Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri (FnomCeo) e la Federazione nazionale Ordini delle Professioni Infermieristiche (Fnopi). Nell’occasione è stato presentato anche il restauro del monumento a Florence Nightingale, la fondatrice della moderna scienza infermieristica, nata duecento anni fa proprio a Firenze. Santa Croce, dunque, conferma la sua identità di luogo unico del dialogo tra storia e contemporaneità, tra memoria e presente, con questo progetto che è stato presentato da Irene Sanesi e Stefano Filipponi, presidente e segretario generale dell’Opera di Santa Croce, padre Paolo Bocci, rettore della basilica, Anna Chiti Batelli in rappresentanza del Prefetto di Firenze e del Fondo Edifici di Culto, Tommaso Sacchi, assessore alla Cultura del Comune di Firenze, Barbara Mangiacavalli, presidente di Fnopi, Teresita Mazzei, presidente dell’Ordine dei medici di Firenze in rappresentanza di FnomCeo.Un minuto di silenzio ha aperto la presentazione. L’impegno e il sacrificio di medici, infermieri e operatori sanitari – donne e uomini – che hanno perso la vita in Italia per salvare migliaia di vite umane e combattere il Covid 19 avrà uno spazio speciale di ricordo perenne. Nel primo chiostro, dove si affaccia la Cappella Pazzi, verrà realizzato un monumento dedicato ai 172 medici, ai 40 infermieri e a tutti gli operatori sanitari rimasti vittima della pandemia nell’esercizio della loro missione professionale.”E’ un gesto importantissimo, che la Fnopi apprezza molto e condivide. Un gesto che dà la misura di come tutti gli operatori sanitari non si sono tirati indietro di fronte a questa emergenza. Hanno messo a disposizione tutte le loro competenze, mettendo a rischio anche la vita”, ha detto Barbara Mangiacavalli.(ITALPRESS).

L'articolo Coronavirus, tra i “Grandi” di Santa Croce anche medici e infermieri proviene da Sardiniapost.it.

Valorizzazione area di Cala Battistoni: accordo tra Difesa, Comune e Demanio

SardiniaPost - Mer, 15/07/2020 - 18:33

È stato firmato oggi il protocollo d’intesa tra il ministero della Difesa, l’Agenzia del Demanio ed il Comune di Arzachena per la valorizzazione e la riqualificazione turistico-culturale dell’area che ospita le cisterne di Cala Battistoni, a Baja Sardinia attualmente appartenente al demanio della Marina Militare. L’obiettivo è quello di rifunzionalizzare e valorizzare le cisterne. Si tratta infatti di una grande area prospiciente il mare, di circa tre ettari, che sarà suddivisa in quattro zone funzionali: una di primo supporto della balneazione, una da adibire a parco verde attrezzato, una su cui insistono le cisterne da riqualificare e convertire in un’area museale della Marina Militare e un’area commerciale a supporto del Museo e dell’antistante area di balneazione e una zona da adibire ad area di sosta-parcheggio. L’intervento – precisa il Ministero – sarà realizzato nel pieno rispetto della tutela del paesaggio e dell’ambiente. Sarà Difesa Servizi spa, società in house del Ministero della Difesa, il soggetto individuato per l’implementazione dell’iniziativa, che avrà il compito di individuare un gestore unico per tutte le quattro zone ed al quale sarà affidato l’onere della realizzazione di tutta la progettualità.

“Il patrimonio immobiliare della Difesa non più utile per fini istituzionali – ha detto il ministro, Lorenzo Guerini – costituisce un valore sociale ed economico di fondamentale importanza per il Paese e può e deve diventare fattore di crescita per l’economia ed è solo attraverso un’attività di concertazione istituzionale possiamo massimizzare gli effetti che questo tipo di iniziative possono generare per lo sviluppo dei territori. Oggi abbiamo fatto qualcosa di concreto e di utile per i cittadini di Arzachena e tutta la Sardegna”.

“L’intesa firmata oggi – dichiara il direttore dell’Agenzia del Demanio Antonio Agostini – delinea il futuro di un’area di grande interesse naturale e paesaggistico che, grazie al lavoro sinergico delle Istituzioni coinvolte, potrà essere valorizzata, in chiave sostenibile e nel rispetto dell’ambiente, a vantaggio dei cittadini e dei turisti che ogni estate popolano l’isola. L’impegno dell’Agenzia del Demanio è, infatti, quello di attivare processi di rigenerazione del patrimonio immobiliare pubblico, al fine di ottimizzare la gestione dei beni e contribuire, in forma compatibile con destinazione e vocazione, allo sviluppo economico e sociale dei territori”.

Soddisfatto anche il sindaco di Arzachena, Roberto Ragnedda, che ha dichiarato: “Dopo decenni di tentativi, con grande soddisfazione, siamo orgogliosi di poter siglare un accordo storico per Arzachena che pone le basi per riqualificare e valorizzare un’area strategica come quella sulla quale insistono le Cisterne di Casa Battistoni”. Alla firma telematica del protocollo hanno preso parte in collegamento dalla sede del Ministero della Difesa a Roma, il Ministro Guerini, il Sottosegretario alla Difesa Giulio Calvisi, l’avvocato Fausto Recchia – amministratore delegato di Difesa Servizi s.p.a. e il Generale, Giancarlo Gambardella – direttore della Task Force Immobili del Ministero della Difesa; collegato da Roma anche il Direttore dell’Agenzia del Demanio Consigliere Agostini e il Capo di Stato Maggiore della Marina Ammiraglio Giuseppe Cavo Dragone; dalla Sardegna il Prefetto di Sassari dottoressa D’Alessandro, il Sindaco di Arzachena, avvocato Ragnedda, l’assessore agli Enti Locali, Finanza e Urbanistica della Regione Sardegna, Avvocato Sanna, e la professoressa Fiorino, dell’Università di Cagliari.

L'articolo Valorizzazione area di Cala Battistoni: accordo tra Difesa, Comune e Demanio proviene da Sardiniapost.it.

La piaga delle cavallette in Sardegna: sono milioni, danni in 13mila ettari

SardiniaPost - Mer, 15/07/2020 - 18:24

Milioni di cavallette hanno invaso la Sardegna centrale. Ormai non si contano i danni nei mesi di maggio e giugno, in perdita per le aziende che si trovano nel perimetro di circa 13mila ettari vocati perlopiù al pascolo e alle colture foraggere e serviti dalle infrastrutture del Consorzio di bonifica della Sardegna Centrale. Una distruzione silenziosa dei raccolti per gli agricoltori e allevatori della Media Valle del Tirso, fino all’alto Goceano. “Chiediamo l’istituzione immediata di una cabina di regia per fare in modo che il problema cavallette venga affrontato con azioni di prevenzione – è l’appello lanciato dal presidente del Consorzio Ambrogio Guiso alla Regione -. Ci mettiamo a disposizione per una collaborazione che vada a servizio dei territori serviti dall’ente”.

Un danno che, secondo il Concorzio, “con la dovuta prevenzione, si sarebbe dovuto evitare, poiché si tratta di un problema che la Sardegna conosce, e che soprattutto è necessario prevenire per gli anni a venire”, “Come Consorzio riteniamo che non si possa stare ancora ad assistere con le mani in mano – continua Guiso -, ma anzi, proprio perché la nostra funzione non è solamente quella di mera distribuzione del bene idrico, ma soprattutto quella di bonifica e attenzione ai delicati equilibri ambientali, pensiamo che di concerto con gli altri enti preposti, e con il coordinamento della Regione, si possa fare un’opera di prevenzione importante, con una programmazione che deve partire ora, perché domani è già tardi. Per questo l’appello alla Regione e agli assessorati competenti è a un coordinamento che dia una risposta ai numerosi allevatori e agricoltori”.

L'articolo La piaga delle cavallette in Sardegna: sono milioni, danni in 13mila ettari proviene da Sardiniapost.it.

Raccolta differenziata della plastica: Sardegna tra le regioni migliori d’Italia

SardiniaPost - Mer, 15/07/2020 - 18:14

Nel 2019 sono state oltre 1.370.000 le tonnellate di plastica raccolte in modo differenziato, il 13% in più rispetto al 2018: un nuovo record in termini di quantità trattata, che porta l’Italia ad un procapite medio annuo di 22,8 kg. Guidano la classifica Sardegna e Valle d’Aosta, con oltre 31 chilogrammi per abitante. Lo comunica Corepla, il Consorzio nazionale senza scopo di lucro per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica, servizio capillare in tutto il Paese con 7.345 i Comuni serviti (92%) e 58.377.389 i cittadini coinvolti. “Un risultato mai raggiunto prima – afferma il presidente di Corepla, Antonello Ciotti – per gli oltre 7.000 Comuni che hanno avviato il servizio di raccolta” per cui il sistema italiano del riciclo degli imballaggi in plastica è tra i primi in Europa. Siamo certi che lavorando così assiduamente nell’attività di sensibilizzazione di tutti gli attori e nello sviluppo di nuove tecnologie – aggiunge – riusciremo a vincere la sfida dell’economia circolare, e saremo pronti a contribuire al raggiungimento degli ‘sfidanti’ obiettivi che la EU pone per il 2025 per il nostro Paese”.

Nella classifica regionale, fanalino di coda, sotto la media nazionale (22,8 chili) ci sono Basilicata (17,8 chili) e Calabria (17,1). Il valore economico direttamente distribuito dal consorzio ammonta complessivamente a 760 milioni di euro, con un corrispettivo riconosciuto ai Comuni o ai loro operatori di 400 milioni di euro. Oltre 185 milioni sono stati destinati agli impianti che selezionano gli imballaggi dividendo la plastica per polimero e alcuni polimeri come il Pet anche per colore, dando così maggior valore al prodotto selezionato. Lo scorso anno sono state riciclate 617.292 tonnellate di rifiuti di imballaggio in plastica e avviati a recupero energetico 445.812 tonnellate poi utilizzate per produrre energia. ll materiale avviato a recupero è stato destinato per il 75% a cementifici (41% in Italia e 34% all’estero) e per il restante 25% a termovalorizzazione.

L'articolo Raccolta differenziata della plastica: Sardegna tra le regioni migliori d’Italia proviene da Sardiniapost.it.

A Gian Luca Rana il premio Welfare a “Save the Brand” 2020

SardiniaPost - Mer, 15/07/2020 - 17:48

MILANO (ITALPRESS) – Gian Luca Rana, amministratore delegato di Pastificio Rana, ha vinto il premio “Welfare” nell’ambito della settima edizione di Save the Brand, l’evento promosso da LC Publishing Group per celebrare le eccellenze del Made in Italy.La cerimonia di premiazione in web edition, organizzata da FoodCommunity.it, ha visto la partecipazione di molte aziende e imprenditori italiani del food & beverage. L’obiettivo era valorizzare quelle realtà del settore che, negli anni, si sono distinte per il valore che hanno costruito intorno al loro marchio, diventando così ambasciatrici del gusto, della qualità e dell’inventiva italiana. Per individuarle, la redazione di Foodcommunity.it e il Centro Ricerche di LC Publishing Group hanno preso in esame non solo la performance economica, ma anche l’innovazione, il livello di internazionalizzazione, le strategie di branding e comunicazione, la capacità e la velocità di cogliere i trend della domanda e la sostenibilità.La motivazione che ha spinto la giuria a insignire Gian Luca Rana e il Pastificio Rana di questo riconoscimento nell’area “Welfare” è legata all’emergenza sanitaria degli ultimi mesi, durante la quale l’amministratore delegato ha varato un piano straordinario di aumenti salariali del valore complessivo di 2 milioni di euro. “Un riconoscimento speciale – si legge in una nota – per il grande impegno dei 700 lavoratori che, nei cinque stabilimenti italiani del gruppo, per tutto il periodo d’emergenza hanno garantito la continuità nell’approvvigionamento alimentare. Per essere vicini ai propri dipendenti e di sostegno alle loro famiglie, tra le misure previste, una maggiorazione dello stipendio del 25% per ogni giorno lavorato e un ticket mensile straordinario di 400 euro per le spese di babysitting”.Gianluca Rana ha inoltre deciso di stipulare una polizza assicurativa a favore di tutti i dipendenti del Pastificio Rana, compresi quelli in smart working, in caso di contagio da Covid-19, a integrazione del rafforzamento delle procedure di sicurezza e prevenzione già messe in atto dall’azienda per fronteggiare l’emergenza.”Ricevere questo riconoscimento è per me motivo di profondo orgoglio, sia come uomo che come imprenditore. Un premio che sono onorato e felice di condividere con le 3.500 persone che fanno parte della grande famiglia Rana – afferma Gian Luca Rana -. La nostra è una realtà famigliare fatta prima di tutto di persone, unite dalla passione per questo lavoro. Ed è proprio grazie a questa forza che siamo riusciti a realizzare questa straordinaria storia aziendale cominciata nel 1962″.”Ho sempre pensato che il mio ruolo come imprenditore fosse proprio quello di ispirare, stimolare e proteggere le persone che lavorano con me, mettendo al primo posto la valorizzazione dei loro talenti in un ambiente di lavoro dinamico e propositivo, che da molto spazio all’iniziativa e all’intuizione del singolo. La guida di 3.500 persone – continua l’AD di Pastificio Rana – è fonte di grande soddisfazione ma anche di immense responsabilità, che ogni giorno mi assumo nei confronti di tutti i miei dipendenti e delle loro famiglie, per poter assicurare loro stabilità e al tempo stesso per creare nuove opportunità per le generazioni future. Per questo, in un momento così incerto come quello attuale, ho varato il piano straordinario di supporto, per dare un segno chiaro e tangibile di vicinanza alle persone e alle loro famiglie, testimoniando ancora una volta l’impegno e il ruolo che riveste per me il fare impresa e riconoscendo la dedizione di tutta la grande famiglia Rana”.(ITALPRESS).

L'articolo A Gian Luca Rana il premio Welfare a “Save the Brand” 2020 proviene da Sardiniapost.it.

Chiesa di Sant’Efisio a Nora, l’accordo: lavori di restauro insieme all’Università

SardiniaPost - Mer, 15/07/2020 - 17:28

Un monumento caro a tutti i devoti del martire guerriero. Siglato oggi a Nora, l’accordo di collaborazione tra Università di Cagliari – Dipartimento di ingegneria civile, ambientale e architettura e il Comune di Pula per i lavori di messa in sicurezza della Chiesa di Sant’Efisio. “Le condizioni – afferma la sindaca Carla Medau – sono preoccupanti, intervenire tempestivamente è fondamentale. Il nostro coinvolgimento non è solo di carattere professionale ma emotivo, la sentiamo come parte della nostra famiglia e rappresenta interamente la nostra comunità”.

“Il primo stralcio di intervento – spiega l’assessore ai Lavori pubblici, Emanuele Farneti – è di circa 100.000 euro (di cui 78.400 di fondi regionali) e riguarderà i lavori più urgenti relativi alle infiltrazioni d’acqua, alle travi e al campanile a vela”. Ma è soltanto l’inizio. “Sarà necessario – conclude la sindaca Medau – intervenire successivamente con un progetto più corposo, anche attraverso la collaborazione della Città Metropolitana e della Regione Sardegna per preservare questo bene architettonico di inesauribile valore”.

L'articolo Chiesa di Sant’Efisio a Nora, l’accordo: lavori di restauro insieme all’Università proviene da Sardiniapost.it.

Pagine

bordo.png

Abbonamento a www.angelomorittu.com aggregatore - Notiziario della Sardegna