AGENZIA PER LA SARDEGNA

 

Notiziario della Sardegna

Ilaria: “A cinque anni dall’alluvione non dobbiamo dimenticare quel giorno”

SardiniaPost - 1 ora 11 min fa

Ciao a tutti, ho voluto prendermi una pausa per dedicarmi di più alla mia salute. Ogni tanto fa scherzi, ma sta a me decidere di reagire perché in fondo io sono un leone e i leoni lottano contro le proprie malattie.

Oggi sono cinque anni dell’anniversario dell’alluvione che ha colpito la Sardegna e in particolare la mia città, Olbia.
Lo ricordo come se fosse ieri.
Era lunedì, quel giorno io e la mamma eravamo sole in casa. Fuori il tempo non era buono e con il passare delle ore tutto divenne sempre più nero e cupo. Ho visto tante cose con i miei occhi, sembrava la fine del mondo, gli alberi che cadevano, un tromba d’aria in lontananza, un vento pazzesco.
Intorno alle cinque  del pomeriggio, mio padre era rientrato a casa senza dirci niente,  forse lui si era reso conto della situazione, tanto da avere una faccia disperata. Io e mia madre non sapevamo neanche che cosa ci stava succedendo. I miei continuavano a dirmi di prendere altri asciugamani da mettere sotto le porte di casa nostra senza darmi una spiegazione precisa, ma io sentivo che qualcosa stava andando male.
Ad un certo punto sento un boato come se fosse esplosa qualche cosa come  una bomba e invece era l’acqua con il fango che spingeva forte e improvvisamente ce la siamo trovati sotto le gambe.

Gli asciugamani non servirono a niente, insomma non c’è stato niente da fare per salvare la nostra casa, avevamo perso completamente tutto, eravamo in lacrime disperati. Per fortuna alcuni amici della via ci hanno aiutato a uscire di casa. Io avevo in braccio la mia cagnolina, piangevo come una bambina e avevo lasciato le mie protesi sul comodino perché mi stavo per addormentare. In quel momento tutti noi abbiamo vissuto il peggio, alcune ore dopo ho saputo che a causa dell’alluvione erano morte un molte persone e mi ero sentita in colpa per loro. Anche loro meritavano di vivere e non di morire così.
Il mio pensiero va a tutte le vittime dell’alluvione senza dimenticare mai questo brutto giorno.
Un abbraccio

Ilaria Muresu

L'articolo Ilaria: “A cinque anni dall’alluvione non dobbiamo dimenticare quel giorno” proviene da Sardiniapost.it.

Nubifragio in Gallura, riaperta la strada Statale 125 all’altezza di Budoni

SardiniaPost - Sab, 17/11/2018 - 21:19

È stata riaperta, ed il traffico in questo momento è regolare – fa sapere l’Anas – la strada statale 125 che stamattina era stata chiusa in entrambe le direzioni nel tratto al km 279,400, all’altezza di Budoni, a causa di un allagamento a seguito delle abbondanti piogge cadute per tutta la notte nella zona costiera del nordest della Sardegna.

A seguito della nuova ondata di maltempo, il sindaco di Budoni Giuseppe Porcheddu aveva attivato il Centro operativo comunale (Coc) per gestire la situazione. Al momento non si registrano ulteriori disagi.

 

L'articolo Nubifragio in Gallura, riaperta la strada Statale 125 all’altezza di Budoni proviene da Sardiniapost.it.

Aias, ricorso respinto da Tribunale Sassari: botta e risposta con Ats

SardiniaPost - Sab, 17/11/2018 - 20:36

L’Aias si difenderà in tutte le sedi contro il provvedimento del giudice del Tribunale di Sassari del 15 novembre. Sulla risoluzione del contratto, infatti, lo stesso giudice si è limitato a pronunziarsi sulla giurisdizione del giudice amministrativo senza entrare nel merito della ragione delle parti”. È quanto si legge in una nota dell’Aias, in merito all’ordinanza emessa dal Tribunale sassarese. “Oggi, con il Consiglio Direttivo dell’Aias e della Fondazione Stefania Randazzo e nei prossimi giorni assieme ai legali – prosegue la nota – valuteremo le doverose azioni a tutela dell’Associazione per contrastare l’inspiegabile e illegittimo comportamento dell’Assessorato regionale alla Sanità e dell’Ats e decidere le azioni, anche legali, più idonee a tutelare il nostro lavoro. La Sentenza della Corte d’Appello di Sassari riguardante il credito vantato nei confronti della Regione per prestazioni erogate dall’Associazione a favore di utenti della vecchia Usl di Alghero per un ammontare di capitale di 2.612.000 (che negli anni a cui risale erano 5 miliardi delle vecchie lire, e che oggi hanno fatto maturare ben più di 6 milioni circa di interessi più rivalutazione), ha stabilito che le rivendicazioni dell’Aias erano legittime e che il Contratto alla base delle prestazioni stesse era ed è perfettamente valido. Tutto ciò che dice la Sentenza smentisce quanto falsamente affermato da tutti coloro che puntualmente vanno contro l’Aias”.

La replica dell’Ats. “La sentenza della Corte d’Appello relativa a crediti (che peraltro precedentemente il Tribunale ha dichiarato non provati, entrando nel merito del giudizio) relativi a prestazioni rese all’ex Usl di Alghero per gli anni 1987-1995, non ha nulla a che vedere con il contratto siglato con l’Ats per l’anno 2018: non è corretto perciò affermare che tale sentenza si occupa del contratto attuale. Sulla sentenza di Corte d’Appello gli enti decideranno riguardo alla proposizione di ricorso alla Cassazione”. È la replica dell’Ats alla presa di posizione dell’Aias in seguito alla sentenza emessa ieri dal tribunale di Sassari. “L’ordinanza del giudice del Tribunale di Sassari del 15 novembre relativa alla risoluzione dell’attuale contratto – precisa in una nota l’Ats – fa riferimento sia a un aspetto formale, il difetto di giurisdizione, sia a un aspetto sostanziale. Sul punto il giudice ha evidenziato “che l’inadempimento di Aias si sostanzia nel mancato pagamento delle retribuzioni dei propri dipendenti, e ciò comporta la
risoluzione del contratto, ma determina altresì la stessa sorte della concessione. La contestazione mossa ad Aias concreta una violazione di un dovere fondamentale del soggetto accreditato, avulso dai profili strettamente contrattuali, e riconducibile allo stesso permanere della fiducia nei confronti del soggetto accreditato”. “I presunti crediti, ancora oggetto di verifica da parte delle diverse autorità giudiziarie competenti, reclamati da Aias nei confronti della Pubblica Amministrazione sono notevolmente inferiori rispetto al monte crediti che sia i dipendenti sia i sindacati continuano a reclamare. Spiace constatare – conclude l’Ats – come l’Aias da un lato fornisca delle informazioni non corrette e dall’altro non definisca i dovuti pagamenti ai propri lavoratori, distogliendo l’attenzione dal punto focale”.

 

L'articolo Aias, ricorso respinto da Tribunale Sassari: botta e risposta con Ats proviene da Sardiniapost.it.

Turismo, cresce il settore extra alberghiero in Sardegna: +33 per cento

SardiniaPost - Sab, 17/11/2018 - 20:20

Cresce il settore extralberghiero in Sardegna. Appartamenti, case vacanza, ville, B&B, affittacamere, agriturismo, glamping (la nuova frontiera del camping) hanno fatto registrare la scorsa estate una crescita media del 33%. Sardegna spaccata: c’è un nordest che da solo genera il 45% dei ricavi, l’ovest è ancora da inventare e c’è un sud che avanza del 37% rispetto allo scorso anno. Sono i dati che emergono dalle analisi dell’Osservatorio dell’associazione Extra sui dati Airbnb resi noti nel corso della prima giornata di Extra, il salone nazionale dell’extralberghiero cominciato oggi con i primi incontri e le tavole rotonde e in programma anche domenica alla Fiera di Cagliari.

Una fetta rilevante della quota è Cagliari. Sempre dallo studio emerge che il mercato cagliaritano presenta 1200 host attivi ed è cresciuto con l’inserimento del 31% di nuovi alloggi nel 2018 e un picco del 26% in più di prenotazioni nei mesi di luglio, agosto e settembre rispetto al 2017. La parte del leone la fanno chiaramente Olbia e la Costa Smeralda, con un fatturato che ha raggiunto quasi i 60 milioni e che ha consentito un incremento del 36,7% per una fetta che va a prendersi il 45,8% della torta sarda. Risultati che andrebbero sommati al nordovest: ad Alghero e dintorni il fatturato supera i 15 mln e cresce del 35,7% per una quota del mercato isolano che supera il 12%. Bene il sud con il tridente Pula, Cagliari, Villasimius: fatturato di quasi 32 mln e crescita di quasi il 38% (la migliore della stagione) con un peso di circa un quarto del mercato.

Numeri in calo solo nell’entroterra con un -7%. Ma la quota centro Sardegna incide sul mercato dello 0,16%. “Un settore – ha spiegato all’ANSA Maurizio Battelli, presidente Extra – in continua evoluzione e crescita. Ormai in tanti, penso a Castello a Cagliari, investono, ristrutturano e arredano le case per questo settore arricchendo l’offerta. La diversificazione dell’offerta extralberghiera favorisce un turismo più ‘democratico’, consentendo anche ai centri che non dispongono di strutture alberghiere di accogliere visitatori”.

 

L'articolo Turismo, cresce il settore extra alberghiero in Sardegna: +33 per cento proviene da Sardiniapost.it.

Forza Italia, prove di unità in vista delle Regionali: convention a Cagliari

SardiniaPost - Sab, 17/11/2018 - 19:07

Forza Italia prova a presentarsi unita in vista delle regionali di febbraio e chiede fiducia a chi è andato via perché si è sentito abbandonato. “A quell’elettorato moderato e silenzioso, verso il quale dobbiamo fare breccia recuperando l’ispirazione riformatrice”, dice il deputato Pietro Pittalis in occasione della convention “La Sardegna protagonista in Italia e in Europa”, organizzata alla Fiera di Cagliari.

Qualche centinaio di persone presenti in sala per ascoltare le idee di consiglieri regionali e deputati per il futuro dell’Isola, ma prima di tutto per sostenere che divisi non si va lontano. “Saremmo condannati all’irrilevanza – sostiene Pittalis – però dobbiamo ricreare il sogno di un cambiamento, ma per fare questo non dobbiamo abdicare dal ruolo di leadership nel centrodestra e dobbiamo costruire liste forti, candidando i migliori e senza affidarci a criteri dettati dall’amicizia”.

La capogruppo in Consiglio regionale Alessandra Zedda ha ricordato il recente momento di difficoltà “fatto di confronti aspri e duri, ma siamo qui per dirvi che ci siamo”. L’incontro era stato organizzato quasi un mese fa dai sei ribelli che chiedevano un cambio alla guida del partito. Oggi, però, ci sono tutti gli esponenti di FI, eccetto il contestato coordinatore regionale Ugo Cappellacci. Tra i relatori, il consigliere Marco Tedde ha ricordato la necessità di “strutturare l’offerta politica per i giovani che al momento votano M5S perché riesce a dare risposte a inquietudini”. Giuseppe Fasolino ha sottolineato l’opportunità di “cambiare il piano paesaggistico regionale per ridare respiro al territorio”. (Foto Ansa)

 

L'articolo Forza Italia, prove di unità in vista delle Regionali: convention a Cagliari proviene da Sardiniapost.it.

Festival Scienza, bilancio manifestazione: 14mila presenza solo all’Exma

SardiniaPost - Sab, 17/11/2018 - 18:28

“Entusiasmante, scientificamente corretta e coinvolgente”. Sono le parole usate dalla professoressa Carla Romagnino, presidente “Associazione Scienza Società Scienza”, per descrivere l’edizione numero undici del Festival Scienza. La rassegna che ha l’obiettivo di far conoscere a tutti la scienza in modo semplice e accattivante.

“Siamo molto soddisfatti di come sia andata questa edizione del Festival Scienza – ha detto la presidentessa – sono state circa 14.000 le presenze che abbiamo registrato solo all’Exmà di cui il 60% scolaresche e il 40% famiglie, appassionati e curiosi. Ma questo è un dato parziale. Non abbiamo ancora avuto modo di conteggiare le presenze rilevate nelle altre strutture, tra musei, biblioteche, parchi, siti tecnologici dove si sono svolte diverse attività collegate alla manifestazione. Ciò che si percepiva durante l’evento era l’entusiasmo da parte degli studenti e di tutti i partecipanti. Speriamo di poter continuare in futuro a sostenere questa qualità. La manifestazione sta diventando sempre di più importante e questo da una parte  ci soddisfa ma allo stesso tempo ci preoccupa perché ci metterà di fronte a problemi più importanti”.
Un festival che ha confermato la sua dimensione regionale e fatto crescere quella internazionale. Quest’anno il Festival Scienza ha ricevuto il prestigioso premio Effe Label 2018.  Ma non solo, è stato  sottoscritto un protocollo d’intesa  con l’associazione corsa Association A Rinascita – Cpie (Centre Permanent d’Initiatives pour l’Environnement), con il duplice obiettivo di svolgere attività comuni ma anche di realizzare un Festival della Scienza del Mediterraneo.

“Il protocollo di intesa / gemellaggio che abbiamo firmato – sottolinea la professoressa – si pone due obiettivi principali. Il primo è quello di svolgere attività comuni tra le due associazioni e tra queste c’è l’idea di mettere in campo un Festival della Scienza del Mediterraneo da tenersi ogni tre anni, una volta in Sardegna e una volta in Corsica, che coinvolga tutti i paesi che si affacciano sul mare nostrum. Ad oggi siamo ancora nella fase progettuale e si sta studiano il percorso migliore da compiersi. Si pensa di iniziare nel 2020 con la prima edizione ma ci sono diversi aspetti che devono essere definiti meglio. Il prossimo appuntamento per poter continuare a discutere sarà l’anno prossimo tra febbraio e marzo. Il secondo è quello di ospitare nei centri di ricerca dell’isola gli studenti vincitori del concorso organizzato dall’associazione corsa”.

Ottanta sono stati gli appuntamenti in programma, venti i laboratori aperti al pubblico, venti i luoghi coinvolti tra musei, biblioteche e siti.
“Qualche spettacolo è stato estremamente seguito. Domenica scorsa abbiamo avuto il piacere di ospitare Gabriella Greison, attrice di professione, autrice di libri che si ispirano al mondo della fisica, con il monologo “Einstein & Me”. Uno spettacolo sulla vita di Einstein visto con gli occhi di sua moglie Mileva, fisica anche lei. Durante questo evento c’è stata una folla incredibile la sala era stracolma. Per il resto è difficile identificare il laboratorio che ha avuto più successo rispetto agli altri: sono stati tutti seguitissimi. Anche durante le conferenze abbiamo avuto la partecipazione di tanti adulti sia appartenenti al mondo universitario, docenti, appassionati e curiosi. Un festival che si è aperto anche a chi ha  fame di scienza”.

Durante il festival è stato affrontato anche il tema della questione di genere e di come si possa promuovere e valorizzare la partecipazione delle donne alla ricerca scientifica. “Abbiamo curato particolarmente le questioni di genere. Poniamo un’attenzione particolare nella scelta dei relatori e scegliamo molte donne – evidenzia ancora Carla Romagnino -. Ci sono state diverse iniziative che hanno affrontato la questione,  come “Scienza ribelle” di Alessia Zurru e Viviana Fanti, “Einstein & Me” di Gabriella Greison, che di fatto sono una rivalutazione delle donne in campo scientifico. Inoltre abbiamo lanciato, durante la tavola rotonda curata da Giulia Giornaliste, il premio annuale “Donne di Scienza” con lo scopo di conferire un riconoscimento alle figure femminili che abbiano contribuito a dare particolare prestigio all’isola in campo scientifico”.

Si è anche parlato  della candidatura della Sardegna per poter ospitare il nuovo Einstein Telescope.  “Questo è un progetto estremamente intrigante per la Sardegna anche sul piano del rilancio dell’economia dell’isola, studierà le onde gravitazionali, presso la miniera di Sos Enatos a Lula. Se dovesse essere scelto il progetto Italiano verranno coinvolti tutti gli enti di ricerca Sardi ed avrà importanti ricadute sul territorio – dice ancora la presidentessa – oltre che perseguire un percorso tracciato a metà anni 80 quando in Sardegna nasceva il Consorzio Ventuno, ora Sardegna Ricerche, e l’isola era tra le regioni Italiane all’avanguardia”.

Alessandro Ligas

L'articolo Festival Scienza, bilancio manifestazione: 14mila presenza solo all’Exma proviene da Sardiniapost.it.

Scritte contro Salvini lungo le strade di Cagliari, indaga la polizia

SardiniaPost - Sab, 17/11/2018 - 18:13

A pochi giorni dell’arrivo in Sardegna del vicepremier Matteo Salvini sono comparse in città numerose scritte offensive. “Salvini vattene”, “Salvini bairindi” (frase identica alla precedente ma in sardo), “Salvini razzista”, questo il tenore della frasi comparse sui muri lungo le strade cittadine come viale Fra Ignazio e via Po.

La presenza delle frasi è stata segnalata alla polizia. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Digos. Gli specialisti hanno avviato gli accertamenti per risalire agli autori. Si indaga sugli ambienti degli antagonisti che già in passato prima e durante le visite in Sardegna di Salvini hanno manifestato contro il vicepremier cercando di avvicinarsi ai luoghi in cui avvenivano gli incontri politici. Contemporaneamente, ma in questo caso la matrice sarebbe diversa, al mercato di San Benedetto, sono stati distribuiti volantini contro la vista del vicepremier. Matteo Salvini sarà in Sardegna il 22 e il 23 novembre per un tour in vista delle regionali.

LEGGI ANCHE: Salvini nell’Isola il 22 e il 23 novembre, Olbia la prima tappa del leader Lega

L'articolo Scritte contro Salvini lungo le strade di Cagliari, indaga la polizia proviene da Sardiniapost.it.

Naufragio migranti: assessore Sardegna: “Dolore e cordoglio”

SardiniaPost - Sab, 17/11/2018 - 15:43

“Il bilancio degli arrivi dall’Algeria non riguarda più solo il numero degli sbarchi, ma purtroppo anche i morti e i dispersi. La tragedia avvenuta davanti alle coste del Sulcis suscita dolore e cordoglio e deve indurci ad abbandonare le nostre spesso immotivate paure e a dare alle povere vittime la stessa sensibilità che riserviamo alle persone a noi più vicine. Credo sia necessario pensare a tutto questo e portare un fiore sul mare del Sulcis anche se naturalmente non può essere sufficiente”.

Lo dice Filippo Spanu, assessore degli Affari Generali con delega sui flussi migratori, dopo il naufragio avvenuto sulla rotta tra la Sardegna e l’Algeria. “Noi conosciamo il traffico dall’Algeria, ormai in corso da 4 anni, ben diverso da quello che parte dalla Libia. È un traffico certamente gestito da criminali che sfrutta le speranze di una vita migliore coltivate dai ragazzi in partenza e genera allarme sociale nella nostra isola”.

“La Regione – spiega l’assessore Spanu – ha affrontato la situazione con proposte ed azioni concrete, abbiamo consultato i Comuni, abbiamo cercato l’accordo con il Governo, ci siamo resi disponibili a agire con interventi in Algeria per prevenire l’arrivo, e in Sardegna per gestire e dissuadere. Così è stato per l’individuazione del Centro di permanenza per i rimpatri. Le nostre proposte stanno lentamente cadendo nel silenzio del nuovo Governo. Il cosiddetto decreto sicurezza snatura il senso del CPR e gli accordi firmati a febbraio sono sempre più disattesi. Questo a dispetto di un grande impegno delle Prefetture e delle forze dell’ordine in Sardegna, alle quali va la nostra gratitudine”.

“Il Ministro dell’Interno Matteo Salvini, che sarà nei prossimi giorni nell’isola, non ha mai risposto ufficialmente alle numerose richieste e proposte della Regione per arginare e affrontare in modo efficace il fenomeno del traffico di esseri umani dall’Algeria. Un Governo è tale se governa i problemi e trova soluzioni. La Regione Sardegna – ribadisce l’assessore – governa il tema dell’immigrazione. Attendiamo ormai impazienti notizie da Roma. E andremo a portare una rosa sul mare del Sulcis”.

L'articolo Naufragio migranti: assessore Sardegna: “Dolore e cordoglio” proviene da Sardiniapost.it.

Naufragio migranti: la Procura apre fascicolo, proseguono ricerche dispersi

SardiniaPost - Sab, 17/11/2018 - 14:56

La Procura di Cagliari ha aperto un fascicolo per naufragio relativamente alla tragedia del barchino soccorso al largo di Sant’Antioco con due morti, otto dispersi e tre superstiti. La Guardia costiera ha raccolto le testimonianze proprio dei tre algerini per chiarire tutti i punti della tragedia. Da quanto si apprende l’allarme è scattato giovedì notte, quando è arrivata la segnalazione del barchino alla deriva.

La Capitaneria di porto e la Guardia di finanza hanno subito inviato sul posto le motovedette, ma solo venerdì mattina il barchino è stato individuato vicino all’Isola del Toro.

I tre sono stati soccorsi e hanno dichiarato che altri dieci migranti si erano tuffati in mare per raggiungere a nuoto la costa. Ieri sera è stato recuperato il primo cadavere, questa mattina il secondo. Adesso sono in corso le ricerche degli altri otto dispersi. In azione elicotteri di Aeronautica, Guardia di finanza e presto anche il mezzo aereo della Guardia costiera, in mare motovedette di Capitaneria e Reparto operativo aeronavale delle Fiamme gialle.

L'articolo Naufragio migranti: la Procura apre fascicolo, proseguono ricerche dispersi proviene da Sardiniapost.it.

La Guardia di finanza sequestra discarica abusiva alla periferia di Olbia

SardiniaPost - Sab, 17/11/2018 - 14:43

Nell’ambito di una serie di servizi e accertamenti sul territorio predisposti da diversi mesi a questa parte dal Comando provinciale della Guardia di finanza di Sassari finalizzati alla tutela ambientale e paesaggistica è stata individuata, nei giorni scorsi, una immensa discarica di rifiuti pericolosi ed altamente inquinanti alla periferia di Olbia.

Gli uomini delle guardie gialle del Gruppo di Olbia hanno messo sotto sequestro due aree di circa 900 metri quadri dove alcuni gruppi di etnia rom hanno depositato, all’interno e nelle vicinanze di due vecchi container oltre 35 tonnellate di rifiuti ferrosi che, anche se classificati come non pericolosi, erano state accatastate sul terreno e in vecchi cassoni senza le necessarie autorizzazioni regionali.

L’intero stoccaggio di materiale ferroso era pronto per essere venduto “in nero” ad alcune aziende del settore operanti prevalentemente nella parte meridionale dell’isola. I militari hanno proceduto al sequestro dei terreni e denunciato i proprietari dei terreni alla Procura della Repubblica di Tempio Pausania per il reato di deposito incontrollato di rifiuti per le violazioni previste dalle norme del Testo Unico dell’Ambiente.

g.p.c.

L'articolo La Guardia di finanza sequestra discarica abusiva alla periferia di Olbia proviene da Sardiniapost.it.

Lirico: grande successo per “Lo Schiaccianoci” di Amodio e Luzzati

SardiniaPost - Sab, 17/11/2018 - 13:59

Un passo a due tra una teiera e una tazza da the, giocattoli che si animano, topi, principi, sogni, incubi, paure e un lieto fine da favola. Un intreccio di note e danza, impreziosito dai fantastici, variopinti e evocativi costumi e dalle immaginifiche scenografie, trasporta lo spettatore nell’incanto de Lo Schiaccianoci.

Lunghi applausi anche a scena aperta ieri sera a Cagliari per il balletto reso immortale dalla musica di Caikovsky così ricca di suggestioni. Tra i balletti classici più amati e rappresentati, Lo Schiaccianoci è tornato ad affascinare il pubblico del Lirico di Cagliari nella moderna rilettura del coreografo e regista Amedeo Amodio. Una versione che apre le porte all’inconscio attraverso un suggestivo gioco teatrale di ombre. In una atmosfera natalizia resa ancora più gioiosa e magica dalla maestria di Emanuele Luzzati prende forma la fiaba sulle punte ispirata al racconto di E.T. A.Hoffmann.

Lo Schiaccianoci firmato da Amodio e Luzzati conduce verso un mondo onirico e fiabesco sospeso tra realtà e sogno non solo la protagonista ma anche il numeroso pubblico. Sogni, desideri, incubi e paure di Clara, che la notte di Natale riceve in dono uno schiaccianoci divenuto poi principe, in guerra contro il re dei topi, hanno preso corpo sul palco del Teatro Lirico di Cagliari in un crescendo di meraviglia.

Il pubblico si è lasciato ammaliare dal susseguirsi di coreografie tra danza spagnola, araba, russa, la magia del Valzer dei fiori, il pas de deux di Clara e Schiaccianoci, momento di grande danza e virtuosismo classico con due applauditissime stelle internazionali, Liudmila Konovalova e Alexey Popov. Nel ruolo dei protagonisti si alternano due amati interpreti come Anbeta Toromani e Alessandro Macario. Applausi per i solisti e il corpo di ballo della Daniele Cipriani Entertainment e per Alessandro Ferrari che ha diretto Orchestra del Lirico e Coro di voci bianche del Conservatorio. Repliche fino al 24 novembre.

L'articolo Lirico: grande successo per “Lo Schiaccianoci” di Amodio e Luzzati proviene da Sardiniapost.it.

Frodi alimentari via web in tutta Italia: a Sassari denunciato un negoziante

La Nuova Sardegna - Sab, 17/11/2018 - 13:57

L'indagine dei carabinieri del Nas. Si va dai prodotti nocivi messi in commercio all'irregolarità delle etichettature alla carenza di igiene nel confezionamento delle merci

Nubifragio in Gallura, chiuso un tratto di Statale 125 per allagamenti

SardiniaPost - Sab, 17/11/2018 - 12:45

Un nubifragio a Budoni, sulla costa nordorientale della Sardegna, ha provocato allagamenti stradali e la statale 125 ‘Orientale Sarda‘ è stata provvisoriamente chiusa al traffico in entrambe le direzioni nel tratto al km 279,400, che passa proprio nel centro abitato del paese.

Sul posto sono presenti il personale dell’Anas, la Polizia municipale di Budoni con le forze dell’ordine per la gestione della viabilità e il ripristino della circolazione nel più breve tempo possibile.

“Dalle 3 di stamattina sono in corso forti precipitazioni che durano ancora – ha detto all’ANSA il sindaco di Budoni Giuseppe Porcheddu – Abbiamo chiuso da stamattina alle 7 la parte della statale 125, quella che passa al centro di Budoni, ovvero la via Nazionale. Abbiamo anche aperto il Centro operativo comunale (Coc) per gestire la situazione che si presenta critica anche nella parte della statale fuori dal centro abitato e sempre nel territorio comunale, che però non è stata ancora chiusa. Valuteremo nelle prossime ore il da farsi”.

L'articolo Nubifragio in Gallura, chiuso un tratto di Statale 125 per allagamenti proviene da Sardiniapost.it.

Aeroporto Alghero, inchiesta su assegnazione rotte: sei indagati

SardiniaPost - Sab, 17/11/2018 - 12:03

La Procura di Sassari indaga sulla gestione all’aeroporto di Alghero del bando per la continuità territoriale aerea. Sei gli indagati, come riporta il quotidiano La Nuova Sardegna: Mario Peralda, ex direttore Sogeaal, la società che gestisce l’aeroporto algherese, Marco Di Giugno, direttore Enac Sardegna, Massimo Deiana, ex assessore regionale dei Trasporti, Tudor Zamfir Constantinescu, rappresentante legale di Blue Air, Raffaele Ciaravola, responsabile “marketing aviation” di Sogeaal, e Roberto Mascellaro, manager di Pwc Italia Advisor, incaricata dalla Regione di redigere il bando.

Per Peralda, Di Giugno, Deiana e Constantinescu l’accusa è di abuso d’ufficio: avrebbero “nello svolgimento delle rispettive funzioni, in violazione dei principi di imparzialità, correttezza e buon andamento della pubblica amministrazione, procurato intenzionalmente un ingiusto vantaggio patrimoniale a Blue Air consistito nell’aggiudicarle il bando per la continuità territoriale sebbene non in possesso della documentazione richiesta dal disciplinare di gara” al momento di fare domanda.

L'articolo Aeroporto Alghero, inchiesta su assegnazione rotte: sei indagati proviene da Sardiniapost.it.

Naufragio a largo di Sant’Antioco, trovato un secondo cadavere

SardiniaPost - Sab, 17/11/2018 - 10:13

Si aggrava il bilancio del naufragio del barchino di migranti avvenuto ieri a largo dell’Isola del Toro. La Guardia costiera di Cagliari ha appena recuperato un secondo cadavere. Il corpo è stato trovato proprio a circa quattro miglia ovest dell’isola del Toro, non troppo distante dal punto in cui il barchino è stato soccorso ieri mattina dalla motovedetta della Capitaneria.

A bordo si trovavano tre migranti, gli altri 10, secondo quanto dichiarato dai superstiti si erano tuffati in mare per raggiungere la costa a nuoto. Ieri sera è stato trovato il primo cadavere, poco fa la Guardia costiera ha recuperato il secondo corpo.
NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO

L'articolo Naufragio a largo di Sant’Antioco, trovato un secondo cadavere proviene da Sardiniapost.it.

Da lunedì sei chilometri sulla 131 chiusi per un mese

La Nuova Sardegna - Sab, 17/11/2018 - 05:03

Il tratto interessato ricade nei Comuni di Ploaghe, Florinas e Codrongianos I cantieri aperti fino al 19 dicembre in direzione Cagliari. Viabilità alternativa

La scuola più innovativa: ecco la sfida tra 5 istituti

La Nuova Sardegna - Sab, 17/11/2018 - 05:02

Il 19 e il 20 novembre l’appuntamento alle 9.30 alla Camera di commercio In gara gli studenti di Sassari, Oristano, Sorgono, Cagliari e Iglesias

Giocattoli senza il marchio Ce Blitz della Finanza di Alghero e multe in tre rivendite cinesi

La Nuova Sardegna - Sab, 17/11/2018 - 05:01

SASSARI. Più di 2mila articoli sequestrati e 15mila euro di sanzioni amministrative. È il conto salatissimo presentato dalla guardia di finanza di Alghero ai titolari di tre esercizi commerciali...

«Il ragazzo già condannato sui social»

La Nuova Sardegna - Sab, 17/11/2018 - 04:47

Aggressione, il difensore dell’indagato: «Ha paura». Il legale del minore picchiato: «Non si sono scusati, sms dopo il fatto»

Ossi si fa bello: lavori in centro e in periferia

La Nuova Sardegna - Sab, 17/11/2018 - 04:45

Il Comune ha ottenuto 90mila euro dalla Cassa depositi e prestiti Interventi su marciapiedi, aree verdi, ringhiere pericolanti e campi di bocce

Pagine

bordo.png

Abbonamento a www.angelomorittu.com aggregatore - Notiziario della Sardegna