AGENZIA PER LA SARDEGNA

 

Notiziario della Sardegna

Grotta della Vipera, finito il restauro. Truzzu: “Restituiremo i siti alla città”

SardiniaPost - 14 min 25 sec fa

Lavori conclusi per la Grotta della Vipera, monumento di epoca romana in viale Sant’Avendrace a Cagliari, che riapre dopo due anni di restauro prima di essere restituito alla città. All’interno sono contenute la tomba e le frasi d’amore di Lucio Cassio Filippo, dedicate ad Attilia Pomptilla. Per l’apertura al pubblico manca solo qualche dettaglio burocratico. “Grande soddisfazione – ha detto la soprintendente alle belle arti e paesaggio, Maura Picciau – per la restituzione alla città di questo importante monumento. Per il restauro sono state utilizzate tecniche innovative. Si è trattato di ripulire la pietra e di difendere il monumento degli agenti patogeni che stavano attaccando la tomba di Pomptilla e quella meno nota che sta accanto”.

Alla riapertura ha partecipato anche il sindaco di Cagliari, Paolo Truzzu, e le assessore alla Cultura e ai Lavori pubblici, Paola Piroddi e Gabriella Deidda. Per il primo cittadino si tratta di “un tassello importante di un percorso – ha detto Truzzu – per la valorizzazione della Cagliari di epoca romana”. Infatti, per Truzzu la Grotta della Vipera è “il primo di tanti siti che offriremo alla fruibilità di tutti i cittadini”.

L'articolo Grotta della Vipera, finito il restauro. Truzzu: “Restituiremo i siti alla città” proviene da Sardiniapost.it.

Detriti e rifiuti accumulati in campagna. Segnalazione del Grig per la discarica

SardiniaPost - 49 min 2 sec fa

La campagna di Santa Lucia, nel territorio del comune di Sestu, sta diventando una discarica a cielo aperto. La denuncia arriva dal Grig (Gruppo di intervento giuridico) che ha inoltrato una specifica istanza per la bonifica ambientale dei crescenti cumuli di rifiuti. Si tratta di detriti da edilizia, cemento-amianto, bottiglie, imballaggi, mobili, elettrodomestici, talvolta bruciati, che campeggiano in un’area sempre più vasta. La richiesta è stata inoltrata a Comune, Città metropolitana di Cagliari, carabinieri del nucleo tutela ambientale, Corpo forestale ed è stata informata anche la Procura di Cagliari.

“Come noto, l’abbandono ed il deposito incontrollato di rifiuti sul suolo, nel suolo, nelle acque superficiali e sotterranee sono vietate” spiega il presidente Stefano Deliperi che ricorda i poteri del sindaco nell’ordinare la rimozione dei rifiuti.

L'articolo Detriti e rifiuti accumulati in campagna. Segnalazione del Grig per la discarica proviene da Sardiniapost.it.

Stintino: fumo, furti sabbia e ambulanti. Controlli estivi e sanzioni dei barracelli

SardiniaPost - 56 min 6 sec fa

Sanzioni per 240 violazioni alle ordinanze di divieto di fumo e di obbligo dell’utilizzo di stuoie, 10 denunce per prelevamento illecito di sabbia e sassolini dalla Pelosa e dalle Saline e 50 per vendita ambulante non consentita. Sono i numeri dell’attività condotta dalla compagnia barracellare di Stintino. I risultati dell’attività svolta durante la stagione estiva appena trascorsa sono contenuti nel report che i barracelli hanno consegnato al sindaco Antonio Diana. La locale compagnia di polizia ambientale si è concentrata su vigilanza dei litorali, pattugliamenti sul territorio e attività antincendio, operando in stretta collaborazione con le forze dell’ordine e la guardia costiera.

Puniti anche alcuni turisti che avevano attraccato con il loro tender sugli scogli affollati di bagnanti, creando situazioni di pericolo, e altri che non hanno osservato il divieto di campeggio. “È un’attività di notevole importanza, la compagnia barracellare è al servizio della collettività e supporta l’amministrazione comunale e le forze dell’ordine a protezione del territorio”, afferma il sindaco. “La loro presenza costante alla Pelosa ha contribuito al rispetto dell’ordinanza sui litorali – dice – con beneficio per la spiaggia e per i fruitori”. Come spiega il capitano Gavino Depalmas, “i risultati sono il frutto dell’attività di 15 barracelli che hanno prestato servizio con il massimo zelo, in molti casi andando ben oltre gli orari stabiliti”.

L'articolo Stintino: fumo, furti sabbia e ambulanti. Controlli estivi e sanzioni dei barracelli proviene da Sardiniapost.it.

MANOVRA, FRANCESCHINI “DISCUTERE SENZA RISSE”

SardiniaPost - 1 ora 17 min fa

NAPOLI (ITALPRESS) – “Quando si affronta una manovra è normale la discussione tra le forze politiche in Parlamento”. Così il ministro per i Beni e le Attività culturali, Dario Franceschini, intervenuto agli Stati generali della cultura al Palazzo Reale di Napoli. “L’importante – conclude Franceschini – è che i partiti usino il buon senso e non si scatenino risse nella maggioranza”.
(ITALPRESS).

window._ttf = window._ttf || [];
_ttf.push({
pid : 40524
,lang : “en”
,slot : ‘.article .entry-content > p’
,format : “inread”
,css : “margin: 10px 0px 0px;”
});

(function (d) {
var js, s = d.getElementsByTagName(‘script’)[0];
js = d.createElement(‘script’);
js.async = true;
js.src = ‘//cdn.teads.tv/media/format.js’;
s.parentNode.insertBefore(js, s);
})(window.document);

L'articolo MANOVRA, FRANCESCHINI “DISCUTERE SENZA RISSE” proviene da Sardiniapost.it.

Concorso letterario Festival dell’altrove: Guasila nel ricordo di Giulio Angioni

SardiniaPost - 1 ora 26 min fa

Per il terzo anno consecutivo Guasila ospita il concorso letterario Festival dell’altrove, abbinato al premio Tesi di laurea, che si svolgerà nelle giornate del 25 e 26 ottobre. I partecipanti dovranno presentare un proprio racconto in cui il tema è ‘Fare, dire, sentire: l’identico e il diverso nelle culture’. L’argomento ha dato modo ai candidati di spaziare e toccare diversi aspetti del vivere e del pensiero dell’uomo, inteso come singolo o come comunità, e ancora ambiti sociali e culturali nel rapporto tra le persone provenienti da diversi mondi, esperienze, mestieri. “Per un piccolo centro come Guasila – ha detto la sindaca, Paola Casula – essere associato al nome di Giulio Angioni non può che costituire motivo di vanto e orgoglio. Il Festival dell’altrove si propone come appuntamento culturale annuale, con il duplice scopo di onorare la memoria dell’illustre concittadino e soprattutto di offrire alla popolazione un’occasione di crescita culturale e di coesione sociale”.

La sindaca sottolinea il lavoro fatto con l’amministrazione: “Abbiamo proposto una manifestazione che coinvolge tutti gli ambiti sociali della comunità guasilese, ma anche di tutte le comunità circostanti, con l’obiettivo di includere in un progetto ambizioso chiunque volesse partecipare, che guarda al presente proiettandosi verso il futuro. La sfida è quella di sottolineare il grande potenziale dei paesi, che nulla hanno di meno rispetto alle grandi città. I giovani devono inoltre prendere consapevolezza della necessità della loro partecipazione alla costruzione e sviluppo della comunità”.

I primi tre premiati riceveranno inoltre un compenso in denaro: al vincitore va la somma di duemila euro, la targa e 5 copie dell’antologia. Al secondo classificato 700 euro, targa e 5 copie antologia, e infine a chi conquisterà il terzo gradino del podio 300 euro, targa e antologia. L’esito del concorso verrà pubblicato sul sito internet www.comuneguasila.gov.it e sullo spazio Facebook “Festival dell’Altrove” al link: https://www.facebook.com/FestivalAltroveGuasila

L'articolo Concorso letterario Festival dell’altrove: Guasila nel ricordo di Giulio Angioni proviene da Sardiniapost.it.

IN AUMENTO LA SPESA DEI TURISTI INGLESI IN ITALIA

SardiniaPost - 1 ora 33 min fa

ROMA (ITALPRESS) – Nel primo semestre 2019 la spesa dei viaggiatori dal Regno Unito in Italia è di 1,7 miliardi di euro, in crescita del 15,6% sullo stesso periodo del 2018. La spesa pro-capite a notte è di 106 euro. Si sceglie di restare in Italia almeno 5 giorni, in particolare al Sud per visitare Matera, la Sicilia e gustare le eccellenze enogastronomiche laziali, toscane, piemontesi e pugliesi. L’Italia va alla conquista di Londra: Enit-Agenzia Nazionale del Turismo “decora” la città con la campagna massiva “Live the beauty, you are in Italy”, diffusa in tutti gli aeroporti internazionali e all’ExCeL Exhibition Centre. Inoltre 170 taxi brandizzati “Italia” rilasceranno ricevute con il logo dello Stivale. Il circuito di Westmister, con quasi 40 display a Londra trasmetterà in loop le immagini del Bel Paese che saranno visibili anche negli aeroporti di Luton, Gatwick ed ovviamente Heathrow.
Enit anticipa così parte dei festeggiamenti dei 100 anni dell’Agenzia Nazionale del Turismo che culmineranno a novembre in Italia. Ci saranno la Black Box Band di Daniele Davoli e Dj Albertino sul rooftop dello Sky Garden di Londra il 4 novembre prossimo in occasione della fiera Wtm (World Travel Market London), il principale evento mondiale per l’industria dei viaggi che mette in comunicazione i professionisti del settore attraverso una rete globale di opportunità personali e commerciali.
(ITALPRESS).

window._ttf = window._ttf || [];
_ttf.push({
pid : 40524
,lang : “en”
,slot : ‘.article .entry-content > p’
,format : “inread”
,css : “margin: 10px 0px 0px;”
});

(function (d) {
var js, s = d.getElementsByTagName(‘script’)[0];
js = d.createElement(‘script’);
js.async = true;
js.src = ‘//cdn.teads.tv/media/format.js’;
s.parentNode.insertBefore(js, s);
})(window.document);

L'articolo IN AUMENTO LA SPESA DEI TURISTI INGLESI IN ITALIA proviene da Sardiniapost.it.

Cortometraggi da tutto mondo in gara: Punto di vista film festival a Cagliari

SardiniaPost - 1 ora 47 min fa

Sono oltre milleduecento i cortometraggi in gara alla dodicesima edizione del ‘PuntodiVistaFilmFestival’ che comincerà al teatro Adriano di Cagliari martedì 29 ottobre. Saranno proiettati i lavori cinematografici provenienti da Norvegia, Argentina, Colombia, Algeria, Cile, Messico, Cuba, Iran, Iraq, Corea, Kenya, Indonesia, Israele e Venezuela. Tra gli ospiti ci saranno Ferdinando Vicentini Orgnani, autore del film ‘Ilaria Alpi: il giorno più lungo’, l’attore siciliano, Enrico Lo Verso, il popolare attore, Remo Girone, interprete del celebre Tano Cariddi nello sceneggiato televisivo La piovra, l’attore, comico e cantante, Francesco Salvi. Madrina della serata finale l’attrice, Eliana Miglio.

Si tratta di un concorso internazionale, itinerante, di cinematografia, organizzato dall’associazione culturale Art’In, diretta da Romano Usai. Cinema, teatro, fumetto e musica saranno ancora una volta i protagonisti della rassegna che nel corso degli anni ha ospitato in città numerosi e illustri protagonisti del cinema italiano. Da Philippe Leroy a Dario Argento, da Maurizio Nichetti a Maria Rosario Omaggio, da Franco Nero a Giovanni Veronesi, da Riccardo Milani a Bruno Bozzetto.

Tra le novità del Festival, il concorso Festival in viaggio. In giro per la Sardegna saranno organizzati eventi di spettacolo tra cinema e musica, teatro, letteratura in relazione alle peculiarità culturali, ambientali, economiche e turistiche del singolo territorio. Altra novità è il concorso ‘Il cinema in tasca’, dedicato ai giovani dei comuni aderenti al progetto e riservato a corti inediti prodotti con videotelefonino.

La prima serata in programma martedì 29 ottobre sarà dedicata al cinema e al giornalismo d’inchiesta. Ospite il regista Ferdinando Vicentini Organi, autore del film che ripercorre l’ultimo mese di vita di Ilaria Alpi e del suo operatore di riprese Miran Hrovatin, uccisi il 20 marzo 1994 a Mogadiscio in Somalia.

L'articolo Cortometraggi da tutto mondo in gara: Punto di vista film festival a Cagliari proviene da Sardiniapost.it.

NICCHI “GLI ARBITRI STANNO LAVORANDO BENE, DE LIGT? NON ERA RIGORE”

SardiniaPost - 2 ore 3 min fa

ROMA (ITALPRESS) – “Gli arbitri stanno lavorando bene e applicando dei regolamenti che anche a noi non entusiasmano, ma il problema è che sono pochi gli addetti ai lavori che conoscono le regole, altrimenti non si capisce perchè si dica che l’arbitro devo andare o meno a vedere (il Var, ndr) o che c’è confusione sul fallo di mano”. Così, il presidente dell’Associazione Italiana Arbitri, Marcello Nicchi, ai microfoni di “Radio Anch’io Sport” su RadioUno, parlando delle polemiche sui nuovi regolamenti Ifab. Il numero uno dei fischietti italiani difende la scelta di Irrati di non dare il rigore al Bologna nel finale del match con la Juventus: “La regola è chiara, c’è stata la giocata di De Ligt e non era rigore. A chi continua a dire che le regole si applicano a secondo del colore della maglia, dico di non andare più allo stadio”. “La polemica di Gasperini? Sono due rigori sacrosanti, non è compito nostro sindacare sulla forza del pestone o sul danno subito”, ammette poi Nicchi, stigmatizzando la reazione del tecnico dell’Atalanta dopo il 3-3 all’Olimpico contro la Lazio, capace di rimontare nel punteggio grazie a due rigori di Immobile contestati dai nerazzurri. Capitolo razzismo: “Con il presidente Gravina siamo in prima linea nel cacciare questi cialtroni dai campi”.
(ITALPRESS).

window._ttf = window._ttf || [];
_ttf.push({
pid : 40524
,lang : “en”
,slot : ‘.article .entry-content > p’
,format : “inread”
,css : “margin: 10px 0px 0px;”
});

(function (d) {
var js, s = d.getElementsByTagName(‘script’)[0];
js = d.createElement(‘script’);
js.async = true;
js.src = ‘//cdn.teads.tv/media/format.js’;
s.parentNode.insertBefore(js, s);
})(window.document);

L'articolo NICCHI “GLI ARBITRI STANNO LAVORANDO BENE, DE LIGT? NON ERA RIGORE” proviene da Sardiniapost.it.

Bambini, atlante di ‘Save the children’: “Nell’Isola uno su tre vive i povertà”

SardiniaPost - 2 ore 18 min fa

È un campanello d’allarme quello dell’organizzazione Save the children sulla situazione dei bambini in Sardegna. Nell’isola oltre un bimbo su tre vive in una condizione di povertà relativa dato al quale si aggiunte una diminuzione di quasi il 30 per cento delle nascite, negli ultimi dieci anni. Diverso è l’andamento degli accessi agli asili nido in aumento così come lo è la spesa sociale per famiglie e minori che raggiunge una media di 202 euro pro capite. Sul versante scolastico i numeri sono ancora preoccupanti visto che due ragazzi (pari al 23 per cento) su cinque interrompono gli studi, quasi il 30 per cento sono coloro che non frequentano la scuola e non cercano lavoro o corsi per acquisire competenze professionali. Inoltre, in Sardegna quasi l’80 per cento delle scuole non ha il certificato di agibilità. Sono dati contenuti nell’Atlante dell’infanzia a rischio, elaborato dall’organizzazione che rilancia la sua campagna ‘Illuminiamo il futuro’, in cui si fotografa un’Italia sempre più ‘vietata ai minori’.

Il dato sulla povertà relativa per i minori in Sardegna è al di sopra della media nazionale e conferma come il tema della povertà minorile resti una vera emergenza. Si tratta di una povertà non solo economica, ma anche educativa e che si riflette su una serie di indicatori chiave. In Sardegna, complice anche la congiuntura economica non positiva, negli ultimi dieci anni sono nati sempre meno bambini e in Italia non esiste un Piano nazionale per l’infanzia e le risorse investite “sono insufficienti, alimentando gli squilibri esistenti a livello di servizi e prestazioni per l’infanzia e condannando proprio i bambini e le famiglie più in difficoltà ad affrontare da sole, o quasi, gli effetti della crisi. Positivo, però, il fatto che la Sardegna “ha incrementato di 93 euro la spesa pro capite per interventi a favore dell’area famiglia-minori, arrivando a 202 euro, così come nell’Isola aumenta l’accesso ai servizi per la prima infanzia che riguarda oggi l’11,3 per cento dei bambini, rispetto al 10 per cento del 2008, con una spesa media pro capite da parte dei comuni per questi servizi che si attesta su 529 euro.

Maglia nera per la dispersione scolastica, la Sardegna è l’unica regione (assieme a Calabria e Sicilia) a superare il tetto del 20 per cento mentre la media nazionale è del 14,5 per cento. Ci sono altri indicatori che evidenziano la necessità di interventi sulla crescita culturale dei giovani: tra questi il livello di lettura visto che quasi un minore su due non apre un libro durante l’anno (in Sardegna c0è stato un lieve miglioramento nel decennio) e soprattutto sono 7 su dieci i minori che non svolgono sufficienti attività culturali.

“I danni provocati in quest’ultimo decennio dall’inerzia della politica, dai mancati investimenti nei servizi per la prima infanzia, nella scuola, nelle politiche sociali, dall’incapacità di varare una norma per riconoscere la cittadinanza ai bambini di seconda generazione sono sotto gli occhi di tutti e hanno colpito anche la nostra regione – spiega Flaminia Cordani, referente Save the children in Sardegna – insieme alle diseguaglianze intergenerazionali, si sono acuite le diseguaglianze geografiche, sociali, economiche, tra bambini delle aree centrali e delle periferie, tra italiani e stranieri, tra figli delle scuole bene e delle classi ghetto. Si sono divaricate le possibilità di accesso al futuro”.

L’organizzazione rilancia oggi la campagna ‘Illuminiamo il futuro’ per il contrasto alla povertà educativa, ormai giunta al suo sesto anno, chiedendo proprio – attraverso una petizione disponibile al link http://www.illuminiamoilfuturo.it- il recupero di tanti spazi pubblici abbandonati e inutilizzati su tutto il territorio nazionale da destinare ad attività extrascolastiche gratuite per i bambini e scuole sicure per tutti.

L'articolo Bambini, atlante di ‘Save the children’: “Nell’Isola uno su tre vive i povertà” proviene da Sardiniapost.it.

SALVINI “CENTRODESTRA È PASSATO, NASCE LA COALIZIONE DEGLI ITALIANI”

SardiniaPost - 3 ore 17 min fa

ROMA (ITALPRESS) – “Sabato è stata una di quelle date che cambiano un’epoca. È davvero nata la ‘Coalizione degli italiani’”. Lo dice in un’intervista al Corriere della Sera il leader della Lega Matteo Salvini.
“Dopo mesi di chiacchiere penso che tutta Italia e persino i palazzi della politica abbiano capito dove sta la maggioranza del consenso”, aggiunge.
“Il centrodestra era nel 1994, oggi siamo nel 2019. Il nostro popolo ci chiede di fare bene, di fare insieme e di fare in fretta – sottolinea il leader leghista -. Peraltro ci saranno diverse novità, da Toti ad altre formazioni dell’area laica, liberale e socialista che credo vedremo già in Emilia Romagna”.
In merito alle elezioni in Umbria, Salvini afferma: “Domenica avremo un primo test di rilevanza nazionale. Devo dire che Conte si è rivelato per… quello che è. Lui pensa a pettinarsi. Quando ha detto che il voto umbro non è così rilevante perché l’Umbria ha gli abitanti della Provincia di Lecce… Una cosa squallida. Comunque, l’Umbria è dove la sinistra ha governato per 50 anni e dove oggi esordisce l’alleanza Pd-M5S. Secondo me sarà molto interessante. E credo che subito dopo ci saranno novità”.
(ITALPRESS).

window._ttf = window._ttf || [];
_ttf.push({
pid : 40524
,lang : “en”
,slot : ‘.article .entry-content > p’
,format : “inread”
,css : “margin: 10px 0px 0px;”
});

(function (d) {
var js, s = d.getElementsByTagName(‘script’)[0];
js = d.createElement(‘script’);
js.async = true;
js.src = ‘//cdn.teads.tv/media/format.js’;
s.parentNode.insertBefore(js, s);
})(window.document);

L'articolo SALVINI “CENTRODESTRA È PASSATO, NASCE LA COALIZIONE DEGLI ITALIANI” proviene da Sardiniapost.it.

Giovane in coma dopo la bottigliata, arrestato 28enne per tentato omicidio

SardiniaPost - 3 ore 19 min fa

È servita una settimana, ma alla fine gli agenti della polizia hanno arrestato, Giovanni Carzedda, 28 anni di Siniscola che, nella notte tra domenica e lunedì della scorsa settimana aveva colpito con una bottigliata in testa un ragazzo di 17 anni. Il giovane era finito in coma all’ospedale San Fransesco di Nuoro con un forte trauma cranico e un’emorragia cerebrale. Carzedda, lavoratore stagionale, si trova ora agli arresti domiciliari come ha previsto il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Nuoro.

LEGGI ANCHE:Lite tra amici finisce a colpi di bottiglia, 17enne ricoverato in gravi condizioni

Il fatto è accaduto dopo una lite tra i due scoppiata per futili motivi nella centrale via Nuoro, vicino al Municipio, mentre erano in corso i festeggiamenti per la Madonna delle Grazie. Il 17enne è stato operato d’urgenza: dopo alcuni giorni di coma, le sue condizioni sono migliorate ed è ancora ricoverato nel reparto di Neurochirurgia. Le indagini degli agenti del commissariato di Siniscola e della Squadra Mobile di Nuoro avevano portato fin da subito ad individuare l’aggressore, incastrato da alcune testimonianze e dalle immagini di videosorveglianza della zona.

L'articolo Giovane in coma dopo la bottigliata, arrestato 28enne per tentato omicidio proviene da Sardiniapost.it.

Motorizzazione civile, rischio collasso. Poco personale e ritardi nelle pratiche

SardiniaPost - 3 ore 42 min fa

Gli uffici della Motorizzazione civile in Sardegna sono a un passo dal collasso. La carenza di personale e la situazione organizzativa stanno causando numerosi disagi come i ritardi nelle immatricolazioni e nei collaudi, che bloccano l’attività delle aziende. A questo si aggiungono quelli accumulati nelle revisioni ai mezzi pesanti – al momento a 6 mesi – che spostano oltre l’anno il controllo periodico annuale sul mezzo previsto dal Consiglio di Stato con rischi per la sicurezza su strada, inibizione all’attività oltre i confini nazionali, problemi con assicurazioni e organismi di controllo su strada.

La carenza di personale, inoltre, costringe a limitare il servizio degli sportelli costretti a lavorare con scadenze bisettimanali o addirittura una volta alla settimana con poche ore di apertura al pubblico e lunghe attese, che si traducono per le aziende in sovraccosti e danni economici. A denunciare questa situazione è la Cna che questa mattina parteciperà, assieme al deputato, Nardo Marino, componente della commissione Trasporti della Camera, al sopralluogo negli uffici della sede di Sassari. “Rappresentiamo i disagi e lo stato di agitazione causati da un’amministrazione sempre meno capace di organizzare e gestire servizi vitali per la categoria, che carica sugli operatori economici rischi e costi da troppo tempo insostenibili – evidenzia Franco Pinna, presidente regionale e vicepresidente nazionale della Cna Fita – serve un segnale politico ed istituzionale forte e immediato, di discontinuità con le soluzioni costose e d’emergenza ad oggi adottate”.

A fare il quadro sulla carenza dell’organico è Valentina Codonesu, responsabile regionale di Cina Fita, che parla di “un’emorragia inarrestabile che continua senza un Piano nazionale di riorganizzazione dell’impegno dei dipendenti in forze, di trasferimento straordinario di dipendenti, con gli uffici in costante emergenza”. I numeri parlando chiaro: “Cagliari lavora con 29 unità, Sassari con 12, Oristano con 11, Nuoro con 6 + i 2 funzionari di cui abbiamo richiesto il rinnovo del comando per altri 6 mesi ad ottobre: sono numeri evidentemente insufficienti a garantire l’operatività piena di tutti gli uffici, alcuni dei quali sappiamo essere a costante rischio paralisi, in particolare Nuoro e Oristano.

L'articolo Motorizzazione civile, rischio collasso. Poco personale e ritardi nelle pratiche proviene da Sardiniapost.it.

SAVE THE CHILDREN, IN 10 ANNI TRIPLICATI MINORI POVERI

SardiniaPost - 3 ore 48 min fa

ROMA (ITALPRESS) – Negli ultimi dieci anni il numero dei minori che vivono in povertà assoluta, senza i beni indispensabili per condurre una vita accettabile, è più che triplicato, passando dal 3,7% del 2008 al 12.5% del 2018. Oggi sono oltre 1,2 milioni. Un record negativo che ha visto un netto peggioramento negli anni più duri della crisi economica, tra il 2011 e il 2014, in cui il tasso di minori in condizioni di povertà è passato dal 5 al 10%, trasformando un fenomeno circoscritto in una vera e propria emergenza. Solo nel 2018, ben 453.000 bambini di età inferiore ai 15 anni hanno dovuto beneficiare di pacchi alimentari. La povertà dei minori si riflette anche sulle difficili condizioni abitative in cui molti di loro sono costretti: in un paese in cui circa 2 milioni di appartamenti rimangono sfitti e inutilizzati, negli anni della crisi il 14% dei minori ha patito condizioni di grave disagio abitativo. Questi alcuni tra i dati messi in luce dal X Atlante dell’infanzia a rischio di Save the Children. La pubblicazione a cura di Giulio Cederna e dal titolo evocativo “Il tempo dei bambini”, fa il bilancio della condizione dei bambini e adolescenti in Italia negli ultimi dieci anni e viene presentata quest’anno contemporaneamente in dieci città italiane (Roma, Milano, Torino, Udine, Ancona, Napoli, Bari, Reggio Calabria, Catania e Sassari) in occasione della nuova edizione della campagna “Illuminiamo il futuro” per il contrasto alla povertà educativa.
L’Italia, secondo il rapporto, continua a non avere un Piano strategico per l’infanzia e l’adolescenza, investe risorse insufficienti in spesa sociale, alimentando gli squilibri esistenti nell’accesso ai servizi e alle prestazioni, condannando proprio i bambini e le famiglie più in difficoltà ad affrontare da sole, o quasi, gli effetti della crisi.
(ITALPRESS).

window._ttf = window._ttf || [];
_ttf.push({
pid : 40524
,lang : “en”
,slot : ‘.article .entry-content > p’
,format : “inread”
,css : “margin: 10px 0px 0px;”
});

(function (d) {
var js, s = d.getElementsByTagName(‘script’)[0];
js = d.createElement(‘script’);
js.async = true;
js.src = ‘//cdn.teads.tv/media/format.js’;
s.parentNode.insertBefore(js, s);
})(window.document);

L'articolo SAVE THE CHILDREN, IN 10 ANNI TRIPLICATI MINORI POVERI proviene da Sardiniapost.it.

Turismo, l'assessore Chessa: «Troveremo i fondi, ma le regole cambieranno»

La Nuova Sardegna - 4 ore 2 min fa

«Troppe iniziative senza copertura, il nuovo bando darà certezze»

Macomer, Gdf nell’Unione dei Comuni. Portati via i documenti sul personale

SardiniaPost - 4 ore 27 min fa

È stata una visita improvvisa quella della Guardia di finanza di Oristano che qualche giorno fa si è presentata nella sede dell’Unione dei Comuni del Marghine a Macomer. La notizia, riportata da La Nuova Sardegna, racconta che gli agenti del nucleo di polizia tributaria si sono fatti consegnare alcuni fascicoli.

Pare che l’interesse fosse soprattutto per quelli relativi al personale, a concorsi e alla mobilità dei dipendenti dell’ente. Motivo per cui, sebbene non ci sia alcuna conferma da parte degli inquirenti, per tanti è stato facile collegare ciò che è successo nella sede dell’Unione dei comuni con l’indagine Ippocrate che nei giorni scorsi ha fatto tremare i vertici della Assl di Oristano.

 

L'articolo Macomer, Gdf nell’Unione dei Comuni. Portati via i documenti sul personale proviene da Sardiniapost.it.

Pagine

bordo.png

Abbonamento a www.angelomorittu.com aggregatore - Notiziario della Sardegna