AGENZIA PER LA SARDEGNA

 

IMPACT

Fungicida sistemico ad ampio spettro in sospensione concentrata.

Meccanismo d'azione: FRAC 3.

Composizione: FLUTRIAFOL puro g. 11,8 (=125 g/l)

CARATTERISTICHE
FLUTRIAFOL, sostanza attiva contenuta in IMPACT, appartiene al gruppo dei fungicidi triazolici (DMI). Agisce interferendo con la biosintesi dell'ergosterolo, inibendo la dimetilazione degli steroidi.

E’ dotato di azione preventiva, curativa ed eradicante. È assorbito dalle foglie e dai tessuti verdi e quindi traslocato in modo acropeto attraverso lo xilema alle foglie e ai germogli.

MODALITÀ E DOSI D'IMPIEGO

Melo, Pero

Contro la Ticchiolatura (Venturia inaequalis, Venturia pirina) e l’Oidio (Podosphaera leucotricha) alla dose di 15-25 ml/hl (dose massima: 0,25 L/ha) intervenendo dall’inizio caduta petali all’ingrossamento del frutto, allorché si verificano le condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia.
Effettuare massimo 2 trattamenti all’anno con un intervallo di 10 giorni, impiegando volumi di acqua di 800-1.500 L/ha.

Pesco

Contro l’Oidio (Sphaeroteca pannosa) alla dose di 15-25 ml/hl (dose massima: 0,25 L/ha) intervenendo dalla fine della fioritura all’ingrossamento del frutto, quando si verificano condizioni favorevoli allo sviluppo del patogeno.
Effettuare massimo 2 interventi all’anno, con un intervallo di 10 giorni. Utilizzare un volume di acqua di 800-1500 L/ha.

Vite da vino

Contro l’Oidio (Uncinula necator, Oidium tuckeri) alla dose di 50-75 ml/hl (dose massima: 0,5 L/ha) intervenendo, nell’ambito di un programma di difesa antioidica, dall’inizio della fioritura all’invaiatura.
Effettuare massimo 1 trattamento all’anno, impiegando un volume di acqua di 400-1000 l/ha.

Fragola (in campo)

Contro l’Oidio (Sphaeroteca macularis, Oidium fragarie) alla dose di 50-75 ml/hl (dose massima: 0,5 L/ha) intervenendo dall’inizio della maturazione alla raccolta allorché si verificano le condizioni favorevoli allo sviluppo dell’infezione.
Effettuare massimo 2 trattamenti per ciclo colturale con un intervallo di 10 giorni. Applicare un volume di acqua di 600-1000 L/ha.

Pomodoro, Melanzana, Peperone (in campo e in serra)

Contro l’Oidio (Livellula taurica) alla dose di 75 ml/hl (dose massima: 0,75 L/ha), intervenendo dalla comparsa dei frutti nel primo palco fiorale alla maturazione, in concomitanza con il verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo del patogeno.
Effettuare massimo 2 trattamenti per ciclo colturale mantenendo un intervallo di 10 giorni ed impiegando un volume di acqua di 1000 L/ha

Frumento, Orzo

Contro L’Oidio (Erysiphe graminis), Ruggini (Puccinia spp.), Septoria (Septoria tritici), Elmintosporiosi (Helmintosporium spp.), Rincosporiosi (Rhyncosporium spp.) alla dose di 1 L/ha, intervenendo dalla fine dell’accestimento all’inizio della fioritura.
Effettuare massimo 1 trattamento all’anno utilizzando un volume di acqua di 150-300 L/ha. Su Frumento e Orzo trattamenti consentiti fino all’inizio della fioritura.

Sospendere i trattamenti 3 giorni prima della raccolta della Fragola, Pomodoro, Melanzana, Peperone; 7 giorni per il Pesco; 21 giorni per la Vite da vino, Melo e Pero.
 

 

bordo.png